ANTONELLA MONTESANTI

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Fiorire d'inverno - Nadia Toffa

Confesso di aver iniziato a leggere questo libro molto prevenuta. Già quando era uscito mi son detta, toh, un'altra che cavalca l'onda della malattia e della notorietà... Mi son dovuta ricredere, in questo libro c'è tutta la spontaneità e la freschezza di Nadia Toffa. Scritto bene, molto scorrevole e quasi tagliente come lo era lei, nella vita e nel lavoro. Emerge la sua voglia di vivere, la voglia di lavorare nonostante la malattia, la voglia di cercare sempre la verità, la Iena bionda che si occupava di tante storture e cose brutte della realtà. Si legge tutto d'un fiato e lascia l'amarezza di sapere che lei non ce l'ha fatta, come purtroppo ancora oggi tante persone non ce la fanno, nonostante le cure e la voglia di vivere.

Sara al tramonto - Maurizio De Giovanni

Sara al tramonto, romanzo diverso dai soliti a cui ci ha abituati, per questo autore, come diversa è Sara, la protagonista. Una donna che agisce nell'ombra, che non vuol farsi notare, ma proprio per questo, rimane nel cuore. Una donna provata dal destino ma comunque forte, anche se forse lei non si ritiene abbastanza forte. La storia è coinvolgente e scorrevole, pochi personaggi ma tutti con uno spessore notevole caratterialmente. Libro forse strano ma non per questo meno bello degli altri. Certo, manca forse l'ambientazione, ma soprattutto manca Napoli, e senza Napoli Maurizio De Giovanni manca di una parte per lui essenziale.

La traduttrice - Rabih Alameddine

Bello e controverso. Bello perché si parla di libri e traduzione di libri, soprattutto classici. Bello perché letto su consiglio trovato su twitter, poi dicono che i social non servono... Invece io adoro scambiare pareri sui social. Controverso perché alla fine non so se mi sia piaciuto o meno. All'inizio sembrava pesantino, poi il fatto che vengono citati molti libri è stato un richiamo irresistibile e via via sono arrivata alla fine senza problemi, se non un pochino di ansia per fatti accaduti proprio ai libri. Personaggio particolare questa traduttrice di Beirut, con un passato abbastanza triste, attorno a cui ruotano personaggi "strani", tristi, quasi fuori dalla norma. Fogli su fogli scritti dall'inglese e dal francese, cinquant'anni di duro lavoro... per chi?... Basta leggerlo per saperlo! E, nonostante la vicenda si snoda a Beirut, un piccolo accenno a Berlusconi, non in veste politica, ancora attualissima, ma come acquirente della casa editrice Einaudi e in una circostanza tragicomica...

Il rumore del mondo - Benedetta Cibrario

Una bella storia ottocentesca tra Londra e Torino. Scritto molto bene e con personaggi che si fanno amare. Uno fra tutti, Anne, la "figlia della seta", la ragazza inglese che sposa un ufficiale torinese di stanza a Londra. Attraverso le pagine del libro ripercorriamo la sua vita da Londra a Torino, incontriamo difficoltà, fabbriche primitive per la lavorazione della seta, campagna torinese, inviti a balli, monarchia, guerra, soldati...e tanto altro. Consigliato a chi ha nostalgia del periodo e a chi vuol rivivere o conoscere quel periodo.

Fedeltà - Marco Missiroli

Mah... Un libro un po' così... A parte il saltellare tra i vari personaggi la storia, tutto sommato realistica, mi ha fatto molto riflettere. Un tradimento può considerarsi tale anche quando è solo pensato? Ma soprattutto, in un rapporto di coppia in apparenza perfetto, è normale andare con altre o altri? Da dove salta fuori il coraggio e la faccia tosta di continuare comunque un matrimonio, oltrepassando il dubbio, o l'amara realtà di fantasie che non sono rimaste solo fantasie? Certo, succede, si va avanti, o si finge di andare avanti... Personalmente non riuscirei, ma questa è tutta un'altra storia.

Lezioni di tenebra - Enrico Pandiani

Che dire? Mordenti mi ha presa letteralmente tra le sue grinfie di bello e dannato. Il commissario Jean-Pierre ha tutto quel che si può desiderare in un personaggio:ironia, cattiveria, caratteraccio, spavalderia, attrazione, senso del dovere e tanto altro. La trama del libro parte da Parigi per poi spostarsi a Torino, città che conosco molto bene e in cui ho riconosciuto con piacere molti luoghi accennati e mai nominati. In mezzo un susseguirsi di fatti e fattacci violenti, tra cui falsificazioni di opere d'arte, uccisioni, malavita, alta borghesia e curia e, per non farsi mancare nulla, prostituzione e bondage. Senza tralasciare le avventure amorose del bel commissario e del suo tenente più bello del mondo. Quando finisci un libro e sai già che ne hai altri da leggere con protagonista il bel Mordenti puoi solo essere felice, ed io lo sono.

Nero a Milano

I protagonisti sono il commissario Luca Betti e l'investigatore Marco Tanzi. La storia, o meglio le storie, si svolgono a Milano, una Milano nera e ricca di zone in ombra e dense di violenza e fatti bruttissimi. Ancora una volta Romano De Marco vince e convince, il suo stile di scrittura trascina vorticosamente il lettore in un ritmo veloce e incalzante, senza tralasciare nulla dei personaggi coinvolti, intrecciando presente e passato di ognuno in modo magistrale e toccando anche il loro lato umano e psicologico. Niente è lasciato al caso, e pian piano tutto si incastra quasi magicamente. Unico neo di questo libro il fatto che si legge troppo in fretta.

L'assassinio del Commendatore. 2: Metafore che si trasformano - Murakami Haruki

Quando le idee diventano metafore. In questo secondo libro c'è tutto Murakami:la realtà che diventa irreale; l'amore in tutte le sue sfumature, soprattutto filiale;l'arte, con la pittura;la storia, la natura, lo scorrere dei giorni, la malinconia del passato, la speranza del futuro, i sogni che sembrano così reali da far dubitare che siano cose accadute realmente... Un libro che ho centellinato, da leggere poco alla volta, perché Murakami da dipendenza totale e non vorrei mai finirlo. Consigliato a chi lo ama, perché Murakami non permette mezze misure, o lo si ama o lo si odia.

Il cielo più azzurro - Nadia Hashimi

   Libro bello, dolce, tristemente attuale, avventuroso e che va dritto al cuore. La storia di un dodicenne nato in America da genitori afghani che incontra una ragazzina malata ma coraggiosissima e piena di fantasia e amore da dare e ricevere. Lo scontro/incontro tra due paure diverse ma piene di coraggio e voglia di vivere. Nel mezzo una rocambolesca avventura nelle vie di New York affollate da partecipanti alla maratona. Bello e consigliato.

Cibo - Helena Janeczek

Come dice il titolo stesso il cibo unisce, il cibo mescola persone e pensieri diversi, il cibo racconta vite e persone tra le più disparate, distanti per lingua ed usi ma accomunate dallo stesso verbo:consumare e prima ancora procurare e preparare cibo per se e per gli altri. Racconti e storie di tristezza, di povertà, di guerra, di emigrati, fino a terminare con le storie delle persone che preparavano e servivano cibo nelle torri gemelle, prima e durante gli attentati. A tratti spiazzante, a tratti affascinante, comunque un bel libro.

La pattinatrice sul mare - Paolo Foschi

Il commissario Igor Attila e i suoi colleghi, cavalieri della tavola ikea, sono chiamati sulla piattaforma petrolifera Sirio 82, per risolvere un caso di minacce ad una ballerina. Tra le cose frivole come può essere un reality, in questo libro incrociamo problemi molto seri come quello attualissimo sullo sbarco di migranti, inquinamento atmosferico e marino, problema energetico, problemi di etnie e odio razzista, rivalità ecc. Il tutto raccontato con la maestri e l'ironia a cui Paolo Foschi ci ha abituati nei suoi precedenti romanzi. Il personaggio del commissario è bellissimo per me, con i suoi eterni problemi affettivi,sportivi ed esistenziali, con il soldatino che non fa giudizio ma che si fa sentire nei momenti meno opportuni. A tratti esilarante, a tratti avvincente come un giallo, a tratti reale come i tempi in cui stiamo vivendo. Bravo Paolo Foschi che ancora una volta mi ha regalato qualche ora di buona lettura e che consiglio sicuramente.

La vita inizia quando trovi il libro giusto - Ali Berg, Michelle Kalus

Ma quanto è bello questo libro! Indicatissimo per chi, come me, ama leggere, è un libro che racchiude un sacco di libri, un libro che è un inno alla vita, un inno all'amore, un inno alla lettura e all'amicizia. Un libro che fa riflettere molto sul fatto che a volte quello che cerchiamo già lo abbiamo ma ce ne accorgiamo solo quando lo perdiamo. Una continua ricerca della felicità e dell'amore e quando li troviamo non sappiamo riconoscerli. Letto tutto d'un fiato e alla fine mi sono ripromessa di riuscire a leggere tutti, o quasi, tutti i libri citati dentro questa meraviglia.

Il signor Cravatta - Milena Michiko Flasar

ibro molto intenso e incisivo, scritto in modo sottile e mai strombazzato, ma con parole e fatti che vanno direttamente al cuore. Si parla di un tema molto attuale in Giappone e che sta prendendo piede anche da noi, il fenomeno degli hikikomori, persone, per lo più giovani, che stanno rinchiusi in casa, senza mai uscire dalla loro stanza, per svariati motivi. Dietro a queste decisioni drastiche a volte si nascondono episodi di bullismo, di gravi perdite, di amicizie e affetti delusi o persi. Nel libro c'è l'incontro di due persone chiuse in se stesse o in casa, per motivi diversi, un ragazzo ed un uomo maturo che s'incontrano per caso e ...Da leggere per capire e per sapere.

La babysitter perfetta - Sheryl Browne

Libro bello ma molto inquietante. All'inizio ero indecisa se continuare la lettura,poi piano piano mi ha coinvolta così tanto che l'ho finito in un pomeriggio! A dir la verità a volte mi è sembrato troppo di tutto, troppo cattivo, troppo irreale, troppa follia...poi i capitoli corti ed incisivi quasi costringono ad arrivare alla fine, proprio per vedere fino a che punto l'autrice si sia spinta. Consigliato agli amanti del genere psicologico fortemente emotivo.

Le regole del tè e dell'amore - Roberta Marasco

Beh che dire se non che questo è uno di quei libri che fanno bene al cuore? Adoro spaziare fra vari generi, ma quando ho bisogno di una carezza mi rifugio in libri che già dal titolo mi prendono e incantano. La descrizione dei vari tipi di te esistenti al mondo, e la descrizione dei colori delle camelie che riempiono il piccolo borgo di Roccamori, addolciscono pagine a volte tristi e dolorose Le regole per fare un buon te sono le stesse che fanno di un bellissimo sentimento come l'amore qualcosa di unico. L'amore, come il te, può anche finire, ma se era autentico rimane sempre addosso, lascia qualcosa di buono che difficilmente ci abbandona. Significative alcune frasi, una su tutte: "Il cuore non si spezza mai. Siamo noi che ci spezziamo, lui continua ad amare come se niente fosse..."
E ancora : "Cerchiamo tutti le risposte, ma sono le domande a tenerci in vita, non le risposte."
E la lezione che questa bellissima storia mi lascia è che il senso di colpa, come il nero, sta su tutto. Ma se continuiamo a sentirci in colpa anche quando potremmo essere felici, felici non lo saremo mai.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate