SILVIA FABBRI

Biografia

Fotografa-Storyteller

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Disabitare - Matteo Meschiari

Matteo Meschiari ha un'assoluta preparazione su paesaggio e uomo, ma anche su quella parte delicata di entrambe le realtà che spesso non trova spazio su carta: la poesia.
Analizza, parlando anche di filosofia e filosofeggiando, in senso ampio del termine.
Spesso è facile scivolare in qualche solipsismo, ma gli si concede perché la visione d'insieme è notevole ed inusuale.
Questo libro riesce a farsi leggere più speditamente dai due terzi in poi, partendo dall'Etnoarchitettura, con svariati esempi e poi con alcune considerazioni finali di amici architetti e designer.
Penso che Matteo Meschiari sia da leggere nei suoi vari libri per farsi un'idea più completa.

Geoanarchia - Matteo Meschiari

Camminare dentro un paesaggio, dentro qualcosa di concreto che riesce a formare le nostre idee.
Una semplice azione che può far scaturire pensiero critico e pratico sulla nostra realtà e sull'urgenza dei cambiamenti climatici e sul nostro immotivato egocentrismo da perfetti occidentali coglioni.
Pennellate di poesia, critica pura, fatti pratici: Meschiari realizza un taccuino notevole che forma tutta la complessità di un essere umano, con le mille insicurezze, cecità eppure incredibili potenzialità spesso latenti.
Geoanarchia è un terreno di confronto in cui si rifuggono etichette e modus operandi, perché si va dritto al centro di ciò che siamo, con scorie e meraviglie.
Contano i fatti, che sono idee e che possono ridisegnare il mondo che stiamo percorrendo e modificando.

Tropico del Cancro - prefazione di Mario Praz

Che tu sia un Joyce o un Miller, l'applicazione del cosiddetto stile "Flusso di Coscienza" rende qualsiasi pagina perfettamente illeggibile, perché la trasporta nell'universo del Concettuale, uno dei grandi mali del mondo contemporaneo:-)
Mi chiedo come sia possibile che risulti una buona soluzione trasferire su carta tutti i pensieri così come ti vengono in mente, senza filtro? Nei secoli si sono sdoganate tante cose, ma certamente questa del flusso di coscienza rimarrà incomprensibile ai miei gusti.
Se uno è portato verso il farraginoso, il pesante, il modo di fare artistoide, ecco che Tropico del Cancro è una perla che non può mancare nelle vostre letture.
Completamente irriconoscibile il Miller che scrive di reportage, di storie di luoghi e persone che li abitano, come nel libro "Big Sur": non sembra davvero la stessa penna, la stessa testa. Il flusso di coscienza porta alla luce dei mostri interiori che davvero, magari è materia grezza interessante, ma certo debitamente lavorata, non buttata così in modo crudo e non filtrata.
Forse nemmeno la descrizione erotica/sessuale di Miller brilla molto, così come in Anais Nin, sua amante ed amica per anni.
In quel campo diventano entrambi così pesanti ed inconcludenti ai fini stilistici e di sostanza, che non puoi fare altro che chiudere il libro, in qualsiasi punto tu sia.
La vita è breve e, come diceva qualcuno, non si può sprecare in pagine che non vanno.

The road - Cormac McCarthy

E' un libro che si dovrebbe leggere come si fa, o si faceva, con i romanzi di formazione: ha tutti gli elementi che costituiscono le fondamenta dell'essere umano, e vederli tutti inseriti in una magnifica storia che, in realtà, non ha un tempo ben definito, perché potresti raccontarla in ogni periodo storico, lo rende davvero un capolavoro.
"Ce la caveremo, vero, papa?
Sì. Ce la caveremo.
E non ci succederà niente di male.
Esatto.
Perché noi portiamo il fuoco.
Sì. Perché noi portiamo il fuoco".
Quando si porta il fuoco, quando si è nel giusto, si è sempre protetti, e bisogna crederci profondamente.
McCarthy ce lo fa capire in modo inequivocabile.

Le parole sono importanti - Marco Balzano

Questo è un libro prezioso che non dovrebbe esaurirsi in un solo volume, ma diventare una sorta di "coffe table book" da tenere sempre sottomano, sia perché è godibilissimo, sia perché spalanca ragionamenti infiniti sull'origine delle parole e soprattutto sull'uso che ne facciamo, sapendo e non sapendo di cosa parliamo.
E' un mondo affascinante, e Marco Balzano è bravissimo a renderlo talmente avvincente da farcelo sembrare narrativa incalzante.

Elevation - Stephen King

Stephen King è un genio, ed è oggettivo e non questionabile.
"Elevation" è una chicca di libro a cui si rimane appesi fino all'ultima parola, e che, come tutti i libri di King, non puoi mollare fino a che non hai finito, e non è un modo di dire.
Di qualsiasi argomento si tratti, Stephen King riesce a creare qualcosa di perfetto, ed Elevation è sicuramente perfetto.

L'ora d'arte - Tomaso Montanari

Questo è un libro che dovrebbe diventare una serie con varie stagioni: ad ogni stagione un focus su un periodo storico, un artista, o una selezione mista.
Brevi, a tratti brevissimi pezzi sull'opera analizzata, che non è mai esaminata in un solo contesto: sembra più un parlare in modo spontaneo (eppure con un bagaglio solido, ovviamente) dell'arte, servendosi di tutto ciò che ci circonda, con continui richiami all'attualità e alla vita di oggi.
Esattamente come un'opera d'arte dovrebbe essere dal momento in cui è stata creata e per sempre: sempre attuale e carica di significato.

Cos'hai da guardare - Bobo Rondelli

E' Bobo.
In ogni singola parola si respira la disillusione, l'ardore e l'ironia malinconica di Bobo Rondelli, che qui riesce a portare in parole quello che già mette in musica egregiamente, facendo trasudare Piero Ciampi, Livorno e la città-periferia che l'hanno visto crescere e che ancora oggi lo vedono in tanti angoli labronici.
Bobo, con la sua riservatezza, con la sua timidezza che a tratti vengono spazzate via da un'esagerazione, da una platealità stordente, mette in fila le piccole e grandi esperienze fino ad oggi, e lo fa in modo sincero, a tratti sarcastico, rassegnato quanto basta per poi riuscire a dare una giusta spallata a tutto e riniziare a ridere con vecchi e nuovi amici della sua Livorno.
E' Bobo, dé.

La magia - W. B. Yeats

Più chiaro ed immediato di un qualsiasi libro dello Zolla, e a tratti sempre astratto come il vero Yeats, "La Magia" è un crogiolo di considerazioni, esperienze e speranze verso l'ineffabile, lo spirituale, il non spiegabile che accompagna le nostre vite, così come l'aspetto tangibile. Storie, riferimenti e recensioni che vanno a pescare nella gran parte del bagaglio di vita di Yeats.
Comparazioni immaginifiche e paragoni al volo che funzionano anche da piccola bibliografia per ampliare gli spunti del libro.

La ragazza sull'albero - Julia Butterfly Hill

Un dettagliato percorso di amore spassionato verso gli alberi: una storia in cui si mescolano convinzioni, stili di vita, politica e l'ingenuità di una giovane ventenne che ha il coraggio di seguire il proprio istinto, al di là delle possibili conseguenze, eppure decidendo con "lungimiranza immediata" cosa è necessario fare quando la causa è nobile.
A tratti molto didascalico, come solo gli americani sanno essere, puntando sui valori immarcescibili e a tratti incoerenti della cultura USA, eppure godibile.

Saggio sul gusto - Montesquieu

Un libriccino che pone le basi del concetto e del sentire del gusto.
Poche pagine che sono astratte ma anche molto pratiche, con ragionamenti semplici che riescono a farci riflettere sui nostri comportamenti, sulle nostre preferenze: saggezza spicciola da riportare nella vita di tutti i giorni, per renderla onestamente migliore e bella.

Erba volant - Renato Bruni

Ottimo ed insolito excursus sul mondo delle piante e il loro rapporto con l'evoluzione umana. L'autore fa parlare le piante con dialoghi botta e risposta, il che fa risultare il tutto davvero scorrevole e creativo. Peccato che mentre l'autore cita il nome latino delle piante non aggiunga anche il nome "volgare" conosciuto dalla massa.

L'agire del mondo - Henry David Thoreau

Un piccolo breviario sincero in cui Thoreau spontaneamente mette sul piatto mille argomenti, e il tutto viene riportato esattamente come seguire un filo immediato di pensieri: un ottimo Thoreau da leggere

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate