In un milione di piccoli pezzi
5 1 0
Materiale linguistico moderno

Frey, James

In un milione di piccoli pezzi

Abstract: Un uomo di 23 anni si risveglia a bordo di un aereo in uno stato al confine tra la vita e la morte, in seguito a una sequenza di abusi di alcol e droghe. La famiglia, sbalordita e disperata, lo accoglie all'aeroporto di Chicago per trasferirlo in una clinica di riabilitazione del Minnesota. Qui, dopo una prima visita, un medico gli garantisce che morirà nel giro di pochi giorni se ricomincia a bere. Qui, Frey passerà due mesi spaventosi per disintossicarsi e confrontarsi con la furia interiore che da anni lo spinge a distruggersi. E soprattutto si troverà a dover fare una scelta: accettare di non vedere mai i suoi 24 anni oppure raccogliere i rottami della propria vita e agire. Il libro riporta la testimonianza di dura e sconvolgente di James Frey


Titolo e contributi: In un milione di piccoli pezzi / James Frey ; traduzione di Bruno Amato

Pubblicazione: Milano : TEA, 2019

Descrizione fisica: 459 p. ; 22 cm

EAN: 9788850252763

Data:2019

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Traduttore) (Autore)

Soggetti:

Classi: 362.29092 CDD IN CODIFICA (14)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2019
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: saggi
  • Biografia: biografia individuale

Sono presenti 1 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
TREVIOLO 362.29092 FRE TRL-74760 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

5 stelle. Ma dire che mi sia piaciuto proprio non riesco. Non è possibile che un libro come questo possa essere definito un bel libro. Questo è un libro rivoltante, impressionante, cattivo, violento e nero. È un libro che mette i brividi e che può far venire gli incubi. È un libro che fa piangere e che spaventa. È un libro enorme e potente. È probabilmente un fake ma è la cosa più realistica sull’argomento che abbia mai sentito. Parla di dignità privata e di autodistruzione. E ti dà solo il 15% di speranza. È uno di quei libri che ti illude di potere lasciare un segno tangibile e probabilmente non sarà così. Ma ha il pregio di avere per un attimo scalfito la corazza e aver fatto tremare le mura della fortezza. Non è un libro per tutti e non lo consiglio affatto. Ma sicuramente sarà un’esperienza che faticherò a dimenticare. Ps: ma quanto scrive bene Frey???

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.