Tu che mi guardi, tu che mi racconti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cavarero, Adriana

Tu che mi guardi, tu che mi racconti

Abstract: Non che cosa è ciascuno, ma chi è: si potrebbe sintetizzare così la categoria di unicità elaborata da Hannah Arendt. In una prospettiva femminista, Cavarero utilizza l'unicità per polemizzare contro due posizioni della filosofia contemporanea. Ogni essere umano, nella sua unicità, desidera ricevere da un altro il racconto della propria storia. Solo gli altri possono scorgere il disegno di un'identità nel corso della sua esistenza e raccontarla in presa diretta, in sua presenza. Contro le astrusità e i luoghi comuni della filosofia, Cavarero convoca Hannah Arendt, Karen Blixen, Edipo, Borges, Ulisse, Rilke, Euridice, Sheherazade per illuminare i racconti con cui ci desideriamo reciprocamente e che ci donano un ritratto in cui riconoscerci.


Titolo e contributi: Tu che mi guardi, tu che mi racconti : filosofia della narrazione / Adriana Cavarero

Pubblicazione: Milano : Feltrinelli, 1997

Descrizione fisica: 190 p. ; 20 cm

EAN: 9788807470110

Data:1997

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: Elementi

Nomi: (Autore)

Soggetti:

Classi: 126 FILOSOFIA. L'IO (14)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 1997
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: saggi

Sono presenti 5 copie, di cui 2 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
BERGAMO - ITC "Vittorio Emanuele II" 126 CAV IVE-19014 In prestito 31/12/2018
MOZZO 126 CAV MZZ-14285 Su scaffale Prestabile
PONTE SAN PIETRO "MARZIO TREMAGLIA" 126 CAV PSP-66549 In prestito 13/12/2018
PRESEZZO 126 CAV PRS-25980 Su scaffale Prestabile
NEMBRO 126 CAV NEM-95234 Su scaffale Prestito locale
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.