Mi gira la testa
0 0 0
Risorsa locale

Giarrizzo, Antonino Mario

Mi gira la testa

Abstract: La Raccolta "Mi gira la testa" comprende 108 poesie che vanno dall'inizio della pandemia del COVID, da marzo 2020 a febbraio 2022.  Presenta gli errori della sanità lombarda, che, grazie a dichiarazioni dei vertici in TV che dicevano che il COVID era come un'Influenza e come qualcuno sarebbe morto con questa, così altri sarebbero morti col COVID. Ma tutto ciò ha permesso il diffondersi della pandemia, proprio in Lombardia, dove i malati morivano come "le mosche spruzzate col Piretro", vedi Bergamo e prov. di Lodi. Mentre a Roma i medici dello Spallanzani riuscivano ad arginare con l'isolamento l'espandersi della stessa. In Lombardia vi sono stati morti anche tra gli anziani, tra i medici e il personale sanitario e tra i preti che cercavano di curare i malati. Tra le poesie ricordiamo: Coronavirus peste del 2020, Senti intonare in TV "Bella ciao", Grazie maestro Bosso, Gigi Proietti, da buon Mandrake, La Carrà ha smesso di cantare e di ballare, Locate sotto la neve e tante altre che danno al lettore dei versi liberi, sciolti e senza rima ma sempre reali.


Titolo e contributi: Mi gira la testa

Pubblicazione: Booksprint, 11/01/2023

EAN: 9788824984331

Data:11-01-2023

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 11-01-2023

La Raccolta "Mi gira la testa" comprende 108 poesie che vanno dall'inizio della pandemia del COVID, da marzo 2020 a febbraio 2022.  Presenta gli errori della sanità lombarda, che, grazie a dichiarazioni dei vertici in TV che dicevano che il COVID era come un'Influenza e come qualcuno sarebbe morto con questa, così altri sarebbero morti col COVID. Ma tutto ciò ha permesso il diffondersi della pandemia, proprio in Lombardia, dove i malati morivano come "le mosche spruzzate col Piretro", vedi Bergamo e prov. di Lodi. Mentre a Roma i medici dello Spallanzani riuscivano ad arginare con l'isolamento l'espandersi della stessa. In Lombardia vi sono stati morti anche tra gli anziani, tra i medici e il personale sanitario e tra i preti che cercavano di curare i malati. Tra le poesie ricordiamo: Coronavirus peste del 2020, Senti intonare in TV "Bella ciao", Grazie maestro Bosso, Gigi Proietti, da buon Mandrake, La Carrà ha smesso di cantare e di ballare, Locate sotto la neve e tante altre che danno al lettore dei versi liberi, sciolti e senza rima ma sempre reali.

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.