La regia lirica tra autonomia e retaggio storico. L'esempio del "Serse" di Händel
0 0 0
Risorsa locale

Calabrò, Eleonora

La regia lirica tra autonomia e retaggio storico. L'esempio del "Serse" di Händel

Abstract: Quanto e come la regia d'opera lirica è stata contaminata? E questa può dirsi autonoma e legittimamente caratterizzata da tratti peculiari e vincolanti? In che misura le contaminazioni e le ibridazioni provenienti da altri linguaggi artistici possono mettere in discussione l'originalità e la legittimità della disciplina?In questo libro si è cercato di rispondere a queste domande attraverso un lavoro di ricerca storica e di analisi diretta di una messa in scena emblematica come quella di Gabriele Vacis: Serse."Il Serse è un'opera poco rappresentata, credo immeritatamente. Per questo l'abbiamo scelta.[…] Una trama così complicata da diventare nient'altro che traccia che tiene il filo non ad una storia ma ad una sequenza di stati d'animo, di sentimenti. […] Nel Serse la storia, il plot narrativo, è talmente complesso che credo si possa "sospendere": le parole rimangono lì, come congelate, diventano organiche alla musica. […]E questo libro di Eleonora Calabrò è una testimonianza diretta del percorso della sua messinscena."(dalla prefazione di Gabriele Vacis)


Titolo e contributi: La regia lirica tra autonomia e retaggio storico. L'esempio del "Serse" di Händel

Pubblicazione: Ledizioni, 16/06/2022

EAN: 9788855266833

Data:16-06-2022

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 16-06-2022

Quanto e come la regia d'opera lirica è stata contaminata? E questa può dirsi autonoma e legittimamente caratterizzata da tratti peculiari e vincolanti? In che misura le contaminazioni e le ibridazioni provenienti da altri linguaggi artistici possono mettere in discussione l'originalità e la legittimità della disciplina?In questo libro si è cercato di rispondere a queste domande attraverso un lavoro di ricerca storica e di analisi diretta di una messa in scena emblematica come quella di Gabriele Vacis: Serse."Il Serse è un'opera poco rappresentata, credo immeritatamente. Per questo l'abbiamo scelta.[…] Una trama così complicata da diventare nient'altro che traccia che tiene il filo non ad una storia ma ad una sequenza di stati d'animo, di sentimenti. […] Nel Serse la storia, il plot narrativo, è talmente complesso che credo si possa "sospendere": le parole rimangono lì, come congelate, diventano organiche alla musica. […]E questo libro di Eleonora Calabrò è una testimonianza diretta del percorso della sua messinscena."(dalla prefazione di Gabriele Vacis)

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.