Il sogno di Anna
0 0 0
Risorsa locale

Ingrosso, Lucia Tilde

Il sogno di Anna

Abstract: Anna ha quindici anni, vive a Milano e vorrebbe fare la giornalista. Nel suo diario ha scritto una frase di un articolo della Politkovskaja pubblicato poco prima che fosse assassinata: "Non sono un vero animale politico. Non ho aderito a nessun partito perché lo considero un errore per un giornalista, almeno in Russia. Quale crimine ho commesso per essere bollata come 'una contro di noi'? Mi sono limitata a riferire i fatti di cui sono stata testimone. Ho scritto e, più raramente, ho parlato". Queste parole sono la sua guida, il suo punto di riferimento, soprattutto quando i suoi compagni la prendono in giro e quando sua madre non le parla perché vorrebbe vederla avvocato.Anna però è testarda. Adora il ticchettio della tastiera e sogna luoghi lontani da visitare e storie da raccontare.Nel suo piccolo, incontra dilemmi pratici e morali: è più giusto dare visibilità a chi ti è amico o a chi se lo merita? Come reagire alle intimidazioni e alle lusinghe? Come raccontare una storia con sentimento mantenendo contemporaneamente la lucidità di giudizio?La determinazione della nostra eroina basterà a farle realizzare il suo sogno?Di certo l'incontro con Stefano, misterioso ragazzo dalla pelle bruna e dagli occhi d'ebano, non le faciliterà la vita, soprattutto nel rapporto con la madre, severissima e apprensiva. Ma servirà certamente ad arricchire il suo bagaglio di consapevolezza e di valori fatti di tolleranza, giustizia,


Titolo e contributi: Il sogno di Anna

Pubblicazione: Feltrinelli Editore, 01/09/2016

EAN: 9788807910203

Data:01-09-2016

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 01-09-2016

Anna ha quindici anni, vive a Milano e vorrebbe fare la giornalista. Nel suo diario ha scritto una frase di un articolo della Politkovskaja pubblicato poco prima che fosse assassinata: "Non sono un vero animale politico. Non ho aderito a nessun partito perché lo considero un errore per un giornalista, almeno in Russia. Quale crimine ho commesso per essere bollata come 'una contro di noi'? Mi sono limitata a riferire i fatti di cui sono stata testimone. Ho scritto e, più raramente, ho parlato". Queste parole sono la sua guida, il suo punto di riferimento, soprattutto quando i suoi compagni la prendono in giro e quando sua madre non le parla perché vorrebbe vederla avvocato.Anna però è testarda. Adora il ticchettio della tastiera e sogna luoghi lontani da visitare e storie da raccontare.Nel suo piccolo, incontra dilemmi pratici e morali: è più giusto dare visibilità a chi ti è amico o a chi se lo merita? Come reagire alle intimidazioni e alle lusinghe? Come raccontare una storia con sentimento mantenendo contemporaneamente la lucidità di giudizio?La determinazione della nostra eroina basterà a farle realizzare il suo sogno?Di certo l'incontro con Stefano, misterioso ragazzo dalla pelle bruna e dagli occhi d'ebano, non le faciliterà la vita, soprattutto nel rapporto con la madre, severissima e apprensiva. Ma servirà certamente ad arricchire il suo bagaglio di consapevolezza e di valori fatti di tolleranza, giustizia,

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.