Qui vicino mio Ariel
0 0 0
Risorsa locale

Gandolfi, Silvana

Qui vicino mio Ariel

Abstract: Quando gli anni cominciano a essere tanti, si sente proprio il bisogno di avere un angelo custode che si materializzi e che ti assista. Ma, non vedendolo arrivare, Leonora Cantavenere, scrittrice e scultrice, se lo scolpisce da sé, come il Reuccio fatto a mano. Di notte l'angelo prende vita, esce dalla forma di creta e si materializza. Non è esattamente l'angelo che Leonora si aspettava: è bruno, senz'ali e con una stranissima pronuncia. Ma non bisogna sottilizzare: è sempre un angelo, venuto da chissà quale distanza. La sostiene e soprattutto l'aiuterà a scrivere un libro, l'ultimo della sua vita. Ma Ariel è un angelo irrequieto. Ha bisogno di uscire, anche se qualcosa lo trattiene: l'esterno lo impaurisce. Insiste per essere portato lontano, in Brasile, per esempio, dove troverà spazio per la sua ispirazione, e mare e cielo per i suoi occhi. Dopo Aldabra, tradotto in nove Paesi e accompagnato da critiche entusiastiche in tutto il mondo, ritorna l'avventura di Silvana Gandolfi, dove il magico sembra il reale e la realtà ne è tutta invasa.


Titolo e contributi: Qui vicino mio Ariel

Pubblicazione: Salani Editore, 14/03/2013

EAN: 9788884515520

Data:14-03-2013

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: PDF/EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 14-03-2013

Quando gli anni cominciano a essere tanti, si sente proprio il bisogno di avere un angelo custode che si materializzi e che ti assista. Ma, non vedendolo arrivare, Leonora Cantavenere, scrittrice e scultrice, se lo scolpisce da sé, come il Reuccio fatto a mano. Di notte l'angelo prende vita, esce dalla forma di creta e si materializza. Non è esattamente l'angelo che Leonora si aspettava: è bruno, senz'ali e con una stranissima pronuncia. Ma non bisogna sottilizzare: è sempre un angelo, venuto da chissà quale distanza. La sostiene e soprattutto l'aiuterà a scrivere un libro, l'ultimo della sua vita. Ma Ariel è un angelo irrequieto. Ha bisogno di uscire, anche se qualcosa lo trattiene: l'esterno lo impaurisce. Insiste per essere portato lontano, in Brasile, per esempio, dove troverà spazio per la sua ispirazione, e mare e cielo per i suoi occhi. Dopo Aldabra, tradotto in nove Paesi e accompagnato da critiche entusiastiche in tutto il mondo, ritorna l'avventura di Silvana Gandolfi, dove il magico sembra il reale e la realtà ne è tutta invasa.

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.