Community » Forum » Recensioni

La verità sul caso Harry Quebert
4 3 0
Dicker, Joel

La verità sul caso Harry Quebert

Milano : Bompiani, 2013

Abstract: Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Ouebert, uno degli scrittori più stimati d'America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell'oceano. Convinto dell'innocenza di Harry Ouebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trentanni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.

1019 Visite, 3 Messaggi
GLORIA RIVA
8 posts

Un po' tirato per le lunghe ma bello,insiste sul concetto di solitudine e l'esser soli, ma si nasce e si muore soli, se lo si accetta si apprezza di più la vita

Molto bello. Ricco di colpi di scena e suspence.

Pag. 767: "...Un bel libro, Marcus, è un libro che dispiace aver finito."
A me è successo esattamente il contrario: prime 550 pagine noiose, le altre 225 scontate.
Pag. 763: "Harry, come si fa a sapere quando un libro è finito?" "I libri sono come la vita, Marcus. Non finiscono mai del tutto."
Sono già in ansia, questa è la vera suspense: temere che vi sia un seguito!

  • «
  • 1
  • »

838 Messaggi in 800 Discussioni di 188 utenti

Attualmente online: Ci sono 57 utenti online