Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Brexit blues - Marco Varvello

Narrazione e cronaca vera o presunta, con questo metodo Varvello è riuscito a trasmettere le contraddizioni, la rabbia, la delusione e l'incertezza sul futuro che girano intorno alla Brexit.

La nave nera - Pellicanto Band

Preso d'istinto, ha portato momenti di grande allegria. Musica quasi "rock", rime orecchiabili, così si insegna la poesia ai bambini! Ascoltato con due bimbi di 7 e 3 anni

Appennino di sangue - Francesco Guccini, Loriano Macchiavelli

Bello. Molto scorrevole, è il secondo libro che leggo della coppia Guccini Macchiavelli e devo dire che mi sta piacendo molto. Questo è composto da 3 storie che non hanno a che fare tra di loro, si svolgono in epoche diverse, anche se i personaggi, chi non è morto, compaiono in tutti e tre i romanzi. Romanzi che sanno di un' Italia profonda ormai, e anche per fortuna forse, scomparsa. Personaggi genuini, semplici e ben costruiti, Santovito è accattivante per simpatia e arguzia e il tutto si svolge nelle stupende atmosfere dell'appennino tosco-emiliano. In ordine di preferenza così come sono scritti.

R: La ragazza del treno - Paula Hawkins

La vita (vera o idealizzata) degli altri spiata dal finestrino di un treno è il mezzo con cui la protagonista confronta la propria realtà fatta di solitudine, disillusione, alcolismo e bugie. Ma non è tutto oro quel che luccica.
Libro avvincente con un finale che fa riflettere: tutto ciò che è sbagliato lo è per davvero?

Le marocchinate - Stefania Catallo

Al di là delle storie dolorose raccontate dalle donne che subirono le violenze dei "goumiers" (ma ricordiamo che anche uomini e bambini furono vittime degli stupri), del libro sconvolge soprattutto l'epilogo: sul dramma delle "marocchinate" calò infatti fin da subito un velo che nemmeno l'intervento della deputata Maria Maddalena Rossi, i cui atti parlamentari sono riportati nelle ultime pagine del libro, riuscì a squarciare. Donne stuprate tre volte: da chi commise il fatto, da chi non lo impedì e dalla "ragion di stato".

La valle nel virus - Gessica Costanzo, Davide Sapienza

Un libro/testimonianza, che descrive "...il dolore, lo smarrimento, il senso di abbandono..." della Val Seriana, assurta improvvisamente alle cronache internazionali a causa della pandemia da Coronavirus; il libro non aggiunge molto a quanto già si conosce (almeno qui in bergamasca) ma offre il vantaggio di mettere in ordine gli eventi, a futura memoria. Alcuni eventi sono descritti e raccontati in capitoli diversi e mi aspettavo, forse a torto, più incisività nel mettere a nudo le magagne del Servizio Sanitario della Regione Lombardia (cap. 5, intervista al presidente dell'Ordine dei Medici di Bergamo).

Le due vite di Lucrezia Borgia - Lia Celi, Andrea Santangelo

La storia ingarbugliata del Rinascimento italiano, tra alleanze, guerre, intrighi, matrimoni e omicidi, descritta con acume, rigore storico e salaci parallelismi con eventi contemporanei. Libro godibilissimo che esplora la breve ma intensa vita di Lucrezia Borgia, "figlia del suo tempo", e di quella delle altre donne del suo rango, non tutte solo comprimarie nella Storia scritta e decisa dagli uomini; il libro, che si legge con piacere, è corredato da un indice analitico e da ben cinque pagine di riferimenti bibliografici. Lo consiglio.

Casa Darwin - Randal Keynes

Libro abbastanza lento e denso di informazioni storiche/filosofiche che delineano molto bene l'ambiente culturale e sociale dell'epoca darwiniana. E' un bel saggio da leggere con calma e piu' volte per le innumerevoli fonti.

Fonologia cinese - Lilo M. Y. Wong

Ho preso il libro e, premesso che sono Dottore Magistrale in lingua cinese, è talmente complesso e avanzato che a volte riesce a mandarmi perfino in confusione. Se lo prende un principiante, è meglio che conosca già l'IPA (si trova facilmente online) e che si tenga dietro qualcosa come dizionari online per capire i concetti di linguistica citati man mano. Vista la complessità, va ruminato un po' alla volta. Anche studenti avanzati possono consultarlo e smaltirlo con calma. Peccato che parli poco del Primo Cinese Medio e sorvoli sul cinese antico/Old Chinese: esistono tante belle ricostruzioni (e.g. Baxter, 2011; Baxter-Sagart, 2014) da cui se ne può parlare anche coinvolgendo per esempio le lingue austroasiatiche e le lingue sino-xeniche, ma non è un grosso problema. Cinque stelle per ovvi motivi.