Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Target di lettura Prescolare, età 0-5
× Data 2019
Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Eco, Umberto

Trovati 53 documenti.

Mostra parametri
Encyclomedia
0 0 0
Monografie

Encyclomedia : guida multimediale alla storia della civiltà europea / diretta da Umberto Eco

Milano : Opera Multimedia, c1995

Vendere l'anima. Il mestiere del libraio
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Montroni, Romano - Eco, Umberto

Vendere l'anima. Il mestiere del libraio

Laterza, 02/10/2014

Abstract: "Lo scrittore è l'arco, il libro è la freccia, il cliente è la mela, il libraio è quello che tiene in testa la mela." Stefano Benni "Ogni libraio, anche il meno colto, e perfino l'eventuale libraio non-lettore, è comunque un intellettuale (parente stretto del bravo bibliotecario), perché possiede un criterio, stabilisce nessi e parentele tra i libri, simpatizza o antipatizza per titoli dei quali sa oppure intuisce il valore e la funzione, suggerisce generi, instrada il lettore verso la pagina." Michele Serra"Questo è un libro importante, in cui Romano Montroni, che per quarant'anni ha cresciuto con intelligenza e passione i librai delle Librerie Feltrinelli, mostra come si organizza il lavoro in libreria, come si serve il cliente, quali sono le tecniche di gestione e soprattutto cosa si veicola con il libro, questo oggetto che molti danno in via di estinzione per il prevalere e il dominare, oggi, del mondo delle immagini sul mondo della scrittura e della lettura." Umberto GalimbertiUn punto di riferimento imprescindibile per chiunque abbia già intrapreso la professione di libraio e per tutti coloro i quali possano eventualmente accarezzare l'idea di intraprenderla in futuro.Giuseppe CulicchiaRomano Montroni guida il lettore con vivacità e passione nell'universo delle librerie, ne spiega i meccanismi organizzativi, le modalità di gestione, l'ideazione e la realizzazione dei servizi, la qualità delle relazioni con il pubblico, la capacità di proposta culturale: in breve quei 'valori' che dovrebbero diventare la parola d'ordine per la libreria del futuro. Questa edizione del volume è arricchita da una nuova Introduzione.

La misteriosa fiamma della regina Loana. Ediz. illustrata
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto

La misteriosa fiamma della regina Loana. Ediz. illustrata

Bompiani, 12/03/2012

Abstract: Questo romanzo, benché illustrato a colori, è dominato dalla nebbia. In essa si risveglia Yambo dopo un incidente che gli ha fatto perdere la memoria. Non la memoria che i neurologi chiamano "semantica" (egli ricorda tutto di Giulio Cesare e sa recitare tutte le poesie che ha letto in vita sua), bensì quella "autobiografica": non sa più il proprio nome, non riconosce la moglie e le figlie, non ricorda nulla dei genitori e della sua infanzia. Accompagnandolo nel lento ricupero di se stesso, la moglie lo convince a tornare nella casa di campagna, dove ha conservato i libri e i giornali letti da ragazzo, i quaderni di scuola, i dischi che ascoltava allora. Così, in un immenso solaio tra Langhe e Monferrato, Yambo rivive la storia della propria generazione, tra "Giovinezza" e "Pippo non lo sa", tra Mussolini, Salgari, Flash Gordon e i suoi temi scolastici di piccolo balilla, e gli si ripresenta anche l'immagine di una ragazza amata a sedici anni e poi perduta. Ma interviene un secondo incidente. Yambo è in coma, quando si profila un'ultima, grandiosa visione apocalittica.

Tre racconti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Carmi, Eugenio - Eco, Umberto

Tre racconti

Bompiani, 08/10/2015

Abstract: Gli atomi rinchiusi dentro una bomba nucleare si ribellano al generale che vuole scatenare una guerra con l'arsenale nascosto in solaio. Tre cosmonauti in competizione tra loro, un americano, un russo e un cinese, arrivano su Marte dove incontrano un marziano con sei mani che li metterà d'accordo. Un imperatore presuntuoso invia un esploratore per portare la civiltà su un piccolo pianeta innocente e felice. Dall'incontro straordinario tra un narratore e un artista, tre storie sul rispetto e la speranza, per chi ama leggere con la fantasia.

Le introduzioni di Umberto Eco. Attraverso 6000 anni di cultura
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Eco, Umberto

Le introduzioni di Umberto Eco. Attraverso 6000 anni di cultura

EncycloMedia Publishers, 09/06/2016

Abstract: Questo ebook raccoglie i testi che Eco ha scritto per introdurre i periodi della storia della civiltà europea.Lo sguardo di Umberto Eco spazia con profondità e semplicità su interi periodi ed epoche, ne racconta le vicende, i significati, i costumi insieme alla politica e alla religione, ne smonta gli stereotipi storiografici, e ci regala in pochi tratti una visione della Storia della Civiltà Europea originale, unica, entusiasmante.

Il Novecento. Filosofia, comunicazione. Il secolo breve
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto

Il Novecento. Filosofia, comunicazione. Il secolo breve

EncycloMedia Publishers, 22/02/2017

Abstract: Assediato dalle novità scientifiche e attratto dal linguaggio dell'esattezza che esse incarnano, il pensiero filosofico del Novecento si esprime in molti filoni diversi, ma attorno a una "svolta linguistica" che costituisce la cifra più importante e comune alle scuole di pensiero più tradizionali e a quelle più radicali, e investe direttamente i campi in cui esse si manifestano: l'etica, la politica, ma anche quell'ampio ambito che nel Novecento articola entrambi, la comunicazione. Mass media, fotografia, teatro, cinema sono il terreno di incontro fra industria e politica, arte e psicologia, letteratura e tecnologia, storia e memoria. E d'altra parte in ciascuno di questi settori si sono espresse le dinamiche sociali e le poetiche individuali, inventati linguaggi e forme, e rispecchiate le sensibilità di un intero secolo.

La filosofia e le sue storie. L'età moderna
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto - Fedriga, Riccardo

La filosofia e le sue storie. L'età moderna

Laterza, 07/09/2017

Abstract: Un viaggio appassionante attraverso la storia del pensiero filosofico che unisce le idee alla cultura materiale, le forme del ragionare alla società e al modo di vivere, la filosofia alla storia, all'arte, alla scienza. I filosofi che incontreremo sono colonne portanti del pensiero filosofico: da Marsilio Ficino e Pico della Mirandola a Giordano Bruno e Francesco Bacone; da Cartesio e Locke a Spinoza e Leibniz; da Hume a Kant. Hanno contribuito a questo volume:Laura Barletta, Vittorio Beonio Brocchieri, Enrico Berti, Lorenzo Bianchi, Luca Bianchi, Francesco Bianchini, Giulio Blasi, Luciano Bottoni, Alberto Burgio, Giuseppe Cacciatore, Federica Caldera, Mario Carparelli, Francesco Cerrato, Antonio Clericuzio, Arrigo Colombo, Silvia Contarini, Paolo Conte, Pietro Corsi, Matteo d'Alfonso, Giuseppe D'Anna, Umberto Eco, Germana Ernst, Riccardo Fedriga, Claudio Fiocchi, Luca Fonnesu, Elio Franzini, Mariateresa Fumagalli Beonio Brocchieri, Francesco Giampietri, Agnese Gualdrini, Roberto Leydi, Roberto Limonta, Fosca Mariani Zini, Vittorio Morfino, Gianluca Mori, Massimo Mori, Massimo Mugnai, Cecilia Muratori, Anna Ottani Cavina, Gianni Paganini, Nicola Panichi, Cristina Paoletti, Roberto Pellerey, Luca Pinzolo, Riccardo Pozzo, Paolo Quintili, Ezio Raimondi, Silvia Rodeschini, Silvia Ronchey, Paola Rumore, Elisabetta Scapparone, Antonio Senta, Stefano Simoncini, Mariafranca Spallanzani, Giorgio Stabile, Walter Tega, Nicoletta Tirinnanzi, Corrado Vivanti, Paola Zanardi.

La filosofia e le sue storie. L'età contemporanea
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto - Fedriga, Riccardo

La filosofia e le sue storie. L'età contemporanea

Laterza, 01/02/2018

Abstract: Un percorso appassionante nella storia del pensiero filosofico dall'Ottocento (da Hegel a Marx, da Schopenhauer a Nietzsche) alla filosofia novecentesca e alla pluralità delle sue grandi tradizioni (dal neokantismo alla fenomenologia, dallo storicismo alla filosofia analitica, dal neoidealismo all'esistenzialismo, dalla semiotica allo strutturalismo), fino alle riflessioni contemporanee su giustizia, neuroscienze cognitive, bioetica. Un viaggio inconsueto che unisce le idee alla cultura materiale, le forme del ragionare alla società e al modo di vivere, la filosofia alla storia, all'arte, alla scienza.Hanno contribuito a questo volume: Margherita Arcangeli, Laura Barletta, Cristina Beltrami, Vittorio Beonio Brocchieri, Giorgio Bertolotti, Luca Bianchi, Francesco Bianchini, Remo Bodei, Andrea Bottani, Umberto Bottazzini, Stefano Bracaletti, Alberto Burgio, Dino Buzzetti, Giuseppe Cacciatore, Massimo Campanini, Giuliano Campioni, Antonio Carrano, Patricia Chiantera-Stutte, Gaetano Chiurazzi, Marco Ciardi, Fabio Ciracì, Gilberto Corbellini, Roberto Cordeschi, Pietro Corsi, Gianluca Cuozzo, Matteo d'Alfonso, Alberto De Gregorio, Cristina Demaria, Tullio De Mauro, Mauro Dorato, Umberto Eco, Costantino Esposito, Ugo Fabietti, Alessandra Facchi, Rinaldo Falcioni, Domenico M. Fazio, Riccardo Fedriga, Federico Ferraguto, Massimo Ferrari, Maurizio Ferraris, Saverio Forestiero, Giovanna Franci, Elio Franzini, Marcello Frixione, Alessandro Ghisalberti, Paola Giacomoni, Paola Govoni, Raffaella Grasso, Tonino Griffero, Giulio Iacoli, Pietro Kobau, Marina Lalatta Costerbosa, Roberto Limonta, Roberto Lolli, Roberta Lorenzetti, Margherita Marcheselli, Riccardo Martinelli, Michela Massimi, Luciano Mecacci, Matteo Morganti, Siri Nergaard, Carlo Penco, Andrea Piatesi, Mario Piazza, Luca Pinzolo, Valentina Pisanty, Gianfranco Poggi, Stefano Poggi, Giampaolo Proni, Ezio Raimondi, Gaetano Rametta, Renate Ramge, Stefano Rodotà, Giovanni Rota, Paolo Salandini, Marco Santambrogio, Roberta Sassatelli, Antonio Senta, Gabriella Seveso, Luca Soverini, Francesco Tomasoni, Nicla Vassallo, Salvatore Veca, Riccardo Viale, Ferdinando Vidoni, Amedeo Vigorelli, Luca Vivanti, Gustavo Zagrebelsky, Caterina Zanfi.

Pape Satàn Aleppe. Cronache di una società liquida
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto

Pape Satàn Aleppe. Cronache di una società liquida

La nave di Teseo, 26/02/2016

Abstract: Crisi delle ideologie, crisi dei partiti, individualismo sfrenato... Questo è l'ambiente – ben noto – in cui ci muoviamo: una società liquida, dove non sempre è facile trovare una stella polare (anche se è facile trovare tante stelle e stellette).Di questa società troviamo qui i volti più familiari: le maschere della politica, le ossessioni mediatiche di visibilità che tutti (o quasi) sembriamo condividere, la vita simbiotica coi nostri telefonini, la mala educazione. E naturalmente molto altro, che Umberto Eco ha raccontato regolarmente nelle sue Bustine di Minerva.È una società, la società liquida, in cui il non senso sembra talora prendere il sopravvento sulla razionalità, con irripetibili effetti comici certo, ma con conseguenze non propriamente rassicuranti. Confusione, sconnessione, profluvi di parole, spesso troppo tangenti ai luoghi comuni."Pape Satàn, pape Satàn aleppe", diceva Dante nell'Inferno (VII, 1), tra meraviglia, dolore, ira, minaccia, e forse ironia.

Come viaggiare con un salmone
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto

Come viaggiare con un salmone

La nave di Teseo, 26/02/2016

Abstract: Come viaggiare con un salmone è un libro di istruzioni. Istruzioni sui generis, date da un maestro d'eccezione per situazioni molto particolari: come imparare a fare vacanze intelligenti, come sopravvivere alla burocrazia, come evitare malattie contagiose, come mangiare in aereo, come viaggiare con un salmone al seguito (se te lo regalano e non vuoi rinunciare alla leccornia), come evitare il carnevale, come non cedere all'ossessione della visibilità, e molto altro.Un libro che ci guida nella selva delle nostre giornate, nella consapevolezza che la vita scorre per lo più tra piccole cose, incontri fortuiti, piccoli problemi, e non tra dilemmi amletici e interrogativi sull'essere, che occupano solo una piccolissima porzione del nostro tempo, pur essendo l'unica cosa che conta.

A passo di gambero. Guerre calde e populismo mediatico
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto

A passo di gambero. Guerre calde e populismo mediatico

La nave di Teseo, 04/03/2016

Abstract: Gli scritti di questo libro sono apparsi tra inizio 2000 e fine 2005, negli anni dell'11 settembre, delle guerre in Afghanistan e in Iraq, dell'instaurazione in Italia di un regime di populismo mediatico. Leggendoli ci si accorge che sin dalla fine dello scorso millennio si sono verificati drammatici passi all'indietro. Terminata la Guerra Fredda, abbiamo avuto con Afghanistan e Iraq il ritorno della guerra calda; si è tornati allo scontro tra Islam e Cristianità. È risorto il fantasma del Pericolo Giallo; è stata riaperta la polemica antidarwiniana del XIX secolo; sono ricomparsi antisemitismo e fascisti. Sembra quasi che la Storia, affannata per i balzi fatti nei due millenni precedenti, si riavvoltoli su se stessa, marciando velocemente a passo di gambero! Questo libro non propone tanto di tornare a marciare in avanti, quanto di arrestare almeno un poco questo moto retrogrado.

Trattato di semiotica generale
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto

Trattato di semiotica generale

La nave di Teseo, 10/03/2016

Abstract: Il Trattato di semiotica generale è certamente il libro che più di ogni altro ha segnato la semiotica italiana (e non solo), definendo i limiti di un campo disciplinare e offrendo una teoria globale di tutti i sistemi di segni e dei possibili processi di comunicazione. I problemi tradizionali della linguistica, della logica, della retorica, dell'estetica, della filosofia del linguaggio e delle teorie della percezione vengono qui ripresi, discussi e ripensati nel quadro di una disciplina che nel 1975, quando comparve il Trattato, era ai suoi albori. Con questo libro Umberto Eco è diventato a tutti gli effetti il "padre" della semiotica e da allora il Trattato di semiotica generale non ha mai smesso di essere letto, discusso, citato, tradotto: punto di riferimento passato e presente (e certamente futuro) di intere generazioni.

I limiti dell'interpretazione
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto

I limiti dell'interpretazione

La nave di Teseo, 10/03/2016

Abstract: Uno dei temi cruciali della semiotica, dell'ermeneutica, della teoria della comunicazione, dello studio dei media (e ancora a lungo potremmo continuare) è il tema dell'interpretazione: quali sono i suoi limiti, i suoi vincoli, i suoi criteri, le libertà che il lettore/fruitore si può prendere? Di questo parlano i saggi raccolti in questo volume, che viaggiano tra la critica della tradizione ermetica, l'esplorazione delle interpretazioni più incontrollate di Dante, Leopardi o Joyce, la riflessione sulla comunicazione intracellulare tra DNA e RNA e le confessioni personali dell'autore come lettore degli interpreti del Nome della rosa e del Pendolo di Foucault. In questa pietra miliare della semiotica, Umberto Eco prende le distanze da chi crede nella deriva incontrollabile del senso. Se le interpretazioni di un testo possono essere infinite, ciò non significa che tutte siano "buone". E, se quelle "buone" sono indecidibili, è però possibile dire quali siano quelle inaccettabili.

Kant e l'ornitorinco
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto

Kant e l'ornitorinco

La nave di Teseo, 20/10/2016

Abstract: Questo volume rappresenta una delle pietre miliari del percorso filosofico di Umberto Eco e una delle pietre miliari della riflessione semiotica internazionale tout court. Eco torna alla filosofia (ammesso che mai se ne sia distaccato), per confrontarsi soprattutto con l'ontologia e le scienze cognitive in materia di percezione, realismo, iconismo.Confrontandosi con i nodi fondamentali della filosofia di ogni tempo, da Aristotele a Heidegger, Eco discute i problemi dell'essere, della verità, del falso, del riferimento, della realtà, dell'oggettività della conoscenza e della congettura. Con straordinaria lucidità, Eco anticipa così, nel 1997, temi destinati a diventare cruciali nel dibattito filosofico attuale – prima fra tutte la questione del realismo.

Dalla periferia dell'impero. Cronache da un nuovo medioevo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto

Dalla periferia dell'impero. Cronache da un nuovo medioevo

La nave di Teseo, 20/10/2016

Abstract: Organizzati secondo una logica tematica, questi saggi, apparsi su quotidiani e riviste tra il 1973 e il 1976, ripropongono Umberto Eco come semiologo del quotidiano, attento e curioso critico del costume e del linguaggio dei mezzi di comunicazione di massa.Eco riferisce quanto avviene alla periferia dell'impero americano, cioè nei paesi dell'area mediterranea, analizzando in modo apparentemente divagante gli slogan pubblicitari, le conversazioni della gente in treno, il discorso di Paolo VI sulla pillola, le invettive di Fanfani contro la pornografia. Tanti brevi racconti di un'Italia in trasformazione, ma ancora un po' bigotta e provinciale.

La struttura assente. La ricerca semiotica e il metodo strutturale
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto

La struttura assente. La ricerca semiotica e il metodo strutturale

La nave di Teseo, 20/10/2016

Abstract: Uscito nel 1968, questo libro si inseriva nel vivo del dibattitosullo strutturalismo – la teoria che più dominava latemperie culturale di quegli anni e che sembrava (ad alcuni)consegnare il Senso, il sapere, la cultura a nuovi destinimetafisici, astratti e indifferenti alle specificità della storia.Umberto Eco, ripercorrendone le varie correnti, assume inquesto studio magistrale una difesa dello strutturalismo inchiave metodologica, contro ogni abuso e degenerazione"ontologica", e così facendo lascia intravedere quale saràla sorte dell'ondata strutturalista, le sue potenzialità e ilsuo destino. Tradotto subito in molti paesi, La struttura assente ha suscitato un vivace dibattito, dimostrando – fin dal 1968 – la vocazione al contempo filosofica e analitica di Eco, che continuerà sempre a muoversi tra problemi di struttura e problemi di interpretazione.

Non sperate di liberarvi dei libri
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto - Carrière, Jean-Claude

Non sperate di liberarvi dei libri

La nave di Teseo, 09/02/2017

Abstract: Un libro sui libri, una conversazione divertita e divertente, un'appassionata passeggiata lungo duemila anni di storia del libro, attraverso una discussione contemporaneamente erudita e ironica, colta e personale, filosofica e aneddotica. Dalle ragioni per cui una certa epoca genera capolavori al modo in cui funzionano la memoria e la classificazione di una biblioteca, dall'elogio di certe forme di stupidità e leggerezza all'analisi della passione del collezionista.Umberto Eco, insieme a uno degli sceneggiatori più importanti del '900, entrambi instancabili bibliofili, risponde con questo volume a chi osa solo immaginare la morte del libro: un'ipotesi impossibile, una minaccia inattuale.

Dall'albero al labirinto. Studi storici sul segno e l'interpretazione
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto

Dall'albero al labirinto. Studi storici sul segno e l'interpretazione

La nave di Teseo, 18/05/2017

Abstract: Dall'antichità classica ai giorni nostri si sono susseguite molteplici filosofie del segno e dell'interpretazione, talvolta alternative, talvolta complementari, sensibili per lo più a questioni tra loro molto differenti, specchio dei tempi. L'autore ne ha scritto negli ultimi decenni e qui ne presenta una silloge, aggiornando e riadattando per questa raccolta i testi scritti in occasioni precedenti. Si va da un'ampia ricerca sulle rappresentazioni della nostra conoscenza, esemplificate nei due modelli dell'albero e del labirinto, a studi sulla metafora, sulle tecniche medievali di falsificazione, alla ricerca secolare di una lingua perfetta, fino ad arrivare a una serie di studi su Kant, Peirce e a un confronto polemico col "pensiero debole".Quello che l'autore ci propone è dunque, certamente, un libro per studiosi, che però può anche invitare il lettore colto ad alcune esplorazioni nella storia della filosofia e della semiotica.

Sulle spalle dei giganti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Eco, Umberto

Sulle spalle dei giganti

La nave di Teseo, 19/10/2017

Abstract: Sulle spalle dei giganti rappresenta per i lettori di Eco un evento festoso. Lontano dalle aule universitarie, dai congressi accademici, dalle cerimonie onorarie, Eco scrive questi testi, nel corso di tre lustri, per intrattenere gli spettatori (che ogni volta per lui accorrono a frotte) della Milanesiana, il festival ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi. Testi che il più delle volte traggono spunto dal tema stesso che ogni anno la Milanesiana si dà, per poi scorrere lungo rivoli di un repertorio che attinge alla filosofia quanto alla letteratura, all'estetica, all'etica e ai mass media. Come dire: la quintessenza dell'universo echiano, raccontato con un linguaggio affabile, intriso di ironia, talora giocoso, affilato quando necessario. Le radici della nostra civiltà, i canoni mutevoli della bellezza, il falso che si invera e modifica il corso della storia, l'ossessione del complotto, gli eroi emblematici della grande narrativa, le forme dell'arte, aforismi e parodie sono alcuni degli spunti di attrazione di un libro arricchito dalle immagini che l'autore usava proiettare nel corso del suo dire.

L'antichità. Le civiltà del Vicino Oriente
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Eco, Umberto

L'antichità. Le civiltà del Vicino Oriente

EncycloMedia Publishers, 19/04/2017

Abstract: Dalla "prima rivoluzione neolitica" alle conquiste di Alessandro Magno nel Vicino Oriente: una storia millenaria in cui riconosciamo facilmente la "nostra" storia; un lungo periodo in cui nascono e fioriscono idee e valori in cui possiamo riconoscerci: dalle prime esperienze agricole alla nascita delle città e della stratificazione sociale, dall'organizzazione e dallo sfruttamento della forza lavoro ai commerci su vasta scala, dalle guerre e alla formazione degli imperi. Oltre diecimila anni di storia del Vicino Oriente: dall'altopiano iranico fino al Mediterraneo e dal Mar Nero fino al Golfo Persico, compresa la valle del Nilo e quelle del Tigri e dell'Eufrate. E quindi anche la storia d'Egitto, secondo una scelta storiografica non consueta che contribuisce ad allargare la cornice su di un quadro finalmente visto nella sua interezza. L'ampiezza di questa impostazione restituisce al lettore la vivacità e l'articolazione di un mondo disomogeneo e dinamico e corregge radicalmente quella idea diffusa dell'area mesopotamica come un mero prologo, un'ipotetico "prima" ai bordi della storia placidamente adagiato lungo il Tigri e l'Eufrate.