Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingue Francese

Trovati 41586 documenti.

Mostra parametri
Social networks offline. Marketing di rete e crescita aziendale
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Guerini, Carolina

Social networks offline. Marketing di rete e crescita aziendale

Egea, 14/01/2014

Abstract: Il marketing di rete rappresenta una realt empirica interessante e, al contempo, un concetto complesso e multiforme. Contando su relazioni di fiducia esistenti e consolidate, nelle quali, certamente, i fattori emozionali e personali sono rilevanti, il networker trasforma la fiducia, lŐamicizia, la reputazione e la benevolenza personale in vero e proprio valore economico. Tuttavia, senza la promozione diretta e il coordinamento di un ente centrale (la Network Marketing Direct Selling Organization) che assicuri chiari incentivi allŐunit e alla coesione, lŐimpresa a rete non ottiene le desiderate performance. Il libro analizza il tema della crescita aziendale nelle imprese organizzate secondo il modello del marketing di rete e presenta alcuni case study di successo: ACN S.p.A., Care Holding s.r.l., Lyoness S.p.A. e Pef S.p.A.

Marketing emozionale e neuroscienze
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Gallucci, Francesco

Marketing emozionale e neuroscienze

Egea, 30/04/2014

Abstract: Il marketing, la comunicazione e le neuroscienze hanno un fondamentale punto di contatto: le emozioni. Le marche e le aziende sono strenuamente impegnate a cercare nuove conferme della propria identità e del proprio posizionamento. Innovare il marketing dipende sempre più dalla capacità di adottare nuovi modelli strategici che combinano in sistemi integrati discipline come le neuroscienze, il design, la filosofia, l'antropologia culturale. Emozioni, esperienze, semplicità sono quindi gli ingredienti di un nuovo modo di fare marketing: il neuromarketing. Di questa innovazione che implica un radicale cambio di paradigma e un passaggio dal monologo dell'azienda al dialogo con i clienti e i partner l'autore è stato precursore e, in virtù di ciò, questo suo libro si pone ormai come testo di riferimento riconosciuto.

ZeroZeroZero
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Saviano, Roberto

ZeroZeroZero

Feltrinelli Editore, 08/10/2014

Abstract: "Guarda la cocaina, vedrai polvere. Guarda attraverso la cocaina, vedrai il mondo"La coca la sta usando chi è seduto accanto a te ora in treno e l'ha presa per svegliarsi stamattina o l'autista al volante dell'autobus che ti porta a casa, perché vuole fare gli straordinari senza sentire i crampi alla cervicale. Fa uso di coca chi ti è più vicino. Se non è tuo padre o tua madre, se non è tuo fratello, allora è tuo figlio. Se non è tuo figlio, è il tuo capoufficio. Se non è il tuo capo, è la sua amante, a cui la regala lui al posto degli orecchini e meglio dei diamanti. Chi la usa è lì con te. È il poliziotto che sta per fermarti, il chirurgo che si sta svegliando ora per operare tua zia, l'avvocato da cui vai per divorziare. Il giudice che si pronuncerà sulla tua causa civile e non ritiene questo un vizio, ma solo un aiuto a godersi la vita. La cassiera che ti sta dando il biglietto della lotteria. Se non è lei, è il parroco da cui stai andando per la cresima, l'assessore che ha appena deliberato le nuove isole pedonali, il parcheggiatore che ormai sente l'allegria solo quando tira. Il ricercatore che sta seduto ora a destra del professore, il vigile urbano che suda moltissimo anche se è inverno, il lavavetri con gli occhi scavati. Tuo cognato che non è mai allegro o il ragazzo di tua figlia che invece lo è sempre. Il costruttore della casa in cui vivi, lo scrittore che leggi prima di dormire, la giornalista che ascolterai al telegiornale. Ma se, pensandoci bene, ritieni che nessuna di queste persone possa tirare cocaina, o sei incapace di vedere o stai mentendo. Oppure, semplicemente, la persona che ne fa uso sei tu.

Capire l'economia for dummies
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Fini, Roberto

Capire l'economia for dummies

Hoepli, 22/10/2014

Abstract: Capire l'economia è sempre più importante! Il ragionamento economico - l'economia esige uno stile di pensiero particolare che non è "naturale": occorre aver chiare le coordinate entro cui si muove in modo da poter affrontarne i temi Il mercato e la microeconomia - Al centro di ogni ragionamento economico sta il mercato: domanda ed offerta ne sono le componenti fondamentali per comprenderne le dinamiche I comportamenti aggregati e la macroeconomia - Come si comportano i consumatori? E le imprese? Non sempre il comportamento dell'insieme dei soggetti economici è la pura somma dei comportamenti individuali Cosa c'entra lo Stato con l'economia? - apparentemente nulla, in realtà trattare del ruolo economico dello Stato significa affrontare alcuni temi centrali come l'inflazione o il debito pubblico.Inflazione, deflazione, debito pubblico, mercato… Non capisco! Non avete mai capito perché un Paese ha un alto tasso di inflazione? Quali possono essere i guai provocati da una recessione prolungata? Che cosa significa che un mercato è caratterizzato da condizioni di oligopolio? Perché le auto appena uscite dal concessionario subiscono un notevole deprezzamento? A queste e a molte altre domande vuole rispondere questo libro. Non è un manuale di economia accademico e pedante, ma un agile testo alla portata di tutti che vuole presentare in modo completo la disciplina economica.

Filastrocche dei gatti. Cartonbello
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Costa, Nicoletta - Costa, Nicoletta

Filastrocche dei gatti. Cartonbello

Gallucci, 22/10/2014

Abstract: Mici e gattini di ogni genere animano le rime della tradizione popolare. Da Piove piovesina a Tirintoppete, Jolanda ha scelto le più divertenti. E Nicoletta le ha illustrate dando forma e colori alle loro incredibili avventure tra nonne, topini, gomitoli, cani e stivali…

Il manuale di Arduino
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Schmidt, Maik

Il manuale di Arduino

Apogeo, 03/05/2011

Abstract: Benvenuti nel meraviglioso mondo di Arduino Uno, la più recente versione del microcontroller open source che mette a disposizione di progettisti e creativi una piattaforma per la realizzazione di prototipi interattivi. Sviluppatori esperti e appassionati alle prese con i loro primi lavori troveranno in queste pagine tutto il necessario per capire rapidamente come utilizzare i componenti hardware fondamentali e scrivere il software necessario per passare subito dalla teoria alla pratica. Seguendo passo passo le istruzioni dell'autore, sarà possibile realizzare tanti incredibili progetti: vedrete come è facile assumere il controllo del dispositivo Wii Nunchuk di Nintendo e utilizzarlo nelle vostre applicazioni, collegherete Arduino a Internet e darete vita a un sistema di allarme che invia un messaggio di posta elettronica ogni volta che qualcuno si muove in casa vostra e svilupperete altre, utili, invenzioni.

Il libro dei ricordi perduti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Walters, Louise

Il libro dei ricordi perduti

Corbaccio, 23/10/2014

Abstract: "Un esordio affascinante, avvincente, scritto con maestria."THE TIMESRoberta lavora in una libreria e colleziona le lettere e le cartoline che trova nei libri di seconda mano. Un giorno suo padre le porta una valigia con libri e documenti che erano appartenuti a sua madre. Nascosta tra le pagine di un volume, Roberta trova una lettera del nonno che non aveva mai conosciuto. Una lettera sorprendente, perché datata dopo la presunta morte del nonno in guerra. Dorothy è la moglie infelice di Albert, che è al fronte. Durante un bombardamento, un aereo precipita nei campi dietro casa: Dorothy conosce così il comandante Jan Pietrykowski, e d'improvviso la sua vita sembra a una svolta: forse anche lei si merita di trovare la felicità. Ma il destino ha deciso diversamente per entrambi e, suo malgrado, Dorothy sarà costretta a custodire un segreto così terribile che la sua eco risuonerà ancora nella vita della nipote tanti anni dopo.

Lasciami contare le stelle
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Grazi, Elvia

Lasciami contare le stelle

TEA, 23/10/2014

Abstract: Sono passati due anni da quando suo marito l'ha lasciata per un'altra e ancora Bianca ne soffre. Poi incontra Walter e se ne innamora. Ovvero: di male in peggio, perché Walter è esattamente il tipo che qualsiasi donna con un minimo di cervello fuggirebbe come la peste. Vive in barca, è allergico ai legami e in fila per due non si faceva mettere neppure all'asilo. Bianca invece lo vorrebbe tutto per sé, sogna di fare nido. Lei è un avvocato d'affari di grido, ha studiato in collegio, con la divisa, e ha lavorato duro per arrivare in alto, ma solo accanto a lui si sente libera, viva, come mai le era accaduto. È pronta a lasciare ogni cosa per l'illusione di un amore? A mettere in gioco tutta se stessa e la sua vita per un'intuizione del cuore? "Ho raccolto questa storia perché valeva la pena darle voce", dice l'autrice. "È il racconto di una vita reale. Veri sono i nomi dei due protagonisti e della loro barca. Ognuno di noi, ne sono sicura, ci può trovare qualcosa di personale. Sta in questo la grandezza delle storie d'amore. Ed è il motivo per cui non smettiamo di leggerle e di raccontarle."

La più malvagia del reame. Ever After High
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Hale, Shannon - Crescentini, Francesca

La più malvagia del reame. Ever After High

Nord-Sud Edizioni, 23/10/2014

Abstract: IL MONDO MAGICO DI EVER AFTER HIGH.È il mattino seguente il Giorno della promessa, il giorno in cui gli studenti della Ever After High giurano solennemente di seguire le orme dei loro genitori fiabeschi, e tutti sono piuttosto agitati! Raven Queen, figlia della regina cattiva, ha messo a rischio il destino di tutti. Per Apple Withe, figlia di Biancaneve, la scelta di Raven può significare il non ricevere la mela avvelenata o un regno da governare. dalla parte di Apple stanno i Reali, che seguono le regole e amano le loro favole. I Ribelli, solidali con Raven, vogliono liberarsi da un destino prestabilito e scrivere la loro storia. ma quando caos e rivalità mettono nei guai Madeline Hatter, e minacciano di cancellare il loro Lieto Fine, Raven e Apple devono riunire Reali e Ribelli. Prima che sia troppo tardi.

La sindone del diavolo. Un'indagine di Dante Alighieri
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Leoni, Giulio

La sindone del diavolo. Un'indagine di Dante Alighieri

Casa Editrice Nord, 23/10/2014

Abstract: Venezia, estate 1313. Nel corso del suo lungo esilio, Dante Alighieri non ha mai visto un luogo simile. È come se quella città sospesa sull'acqua fosse in perenne movimento e si divertisse a disorientare chi vi si avventuri senza guida. Il poeta però non ha scelta: deve affrontare quella labirintica selva di calli e canali per rintracciare uno speziale saraceno, Nazeeh Al Bashra, che si nasconde nei tenebrosi recessi della città. Un uomo accompagnato da una fama sinistra, ma che forse è l'unico in grado di curare Arrigo VII. Dante ha ancora negli occhi il viso sofferente dell'imperatore, sul quale un male antico ha scritto l'esito fatale del suo destino. Un destino legato a filo doppio a quello del poeta, che con la morte del suo protettore perderebbe anche l'ultima speranza di rientrare da trionfatore nell'amata Firenze. Eppure, fin dall'inizio, la missione presenta risvolti inquietanti. Chi sono gli oscuri personaggi che lo avvicinano e che sembrano sapere tutto dell'opera che sta ancora scrivendo, il suo viaggio negli inferi? E perché si ostinano a ripetere di aver visto il Diavolo aggirarsi per Venezia e di conoscerne le reali fattezze? Dapprima incredulo, Dante viene assalito dai dubbi quando l'uomo cui era stato indirizzato per avere notizie del saraceno viene ucciso, in un modo così atroce che solo un demone avrebbe potuto escogitare. Forse davvero la Serenissima è il palcoscenico di una macchinazione diabolica. Forse davvero il Diavolo ha deciso di sfidare le leggi del cielo e di rivelare all'umanità il proprio volto...

L'economia è una menzogna. Come mi sono accorto che il mondo si stava scavando la fossa
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Latouche, Serge

L'economia è una menzogna. Come mi sono accorto che il mondo si stava scavando la fossa

Bollati Boringhieri, 23/10/2014

Abstract: I saperi che si ammantano di scientificità nascondono talora un cuore di fede, l'adesione ottenebrante a un credo. Serge Latouche l'ha scoperto quando era un giovane economista allevato alle dottrine sviluppiste e da allora non ha smesso di sfatare la religione secolare che si annida nella scienza economica. In queste tre conversazioni – con Thierry Paquot, Daniele Pepino e Didier Harpagès – Latouche per la prima volta racconta ampiamente di sé, di come sia diventato "ateo" e abbia concepito l'idea sociale della decrescita: le erranze della vita e del pensiero, tra Francia, Africa e Oriente, il terzomondismo, i compagni di strada, la svolta verso un'ecologia politica, la determinazione a opporsi dal basso all'incultura dell'iperproduzione e dell'iperconsumo, il conio di espressioni ormai adottate da ampi movimenti, come "decrescita serena" e "abbondanza frugale". Se i dogmi tossici dello sviluppo a ogni costo hanno spalancato l'abisso di una crisi senza fine, l'alternativa radicale secondo Latouche è uscire dall'economia, nelle pratiche e nell'immaginario. Il solo modo, per lui e per tutti gli obiettori di crescita, di recuperare una prosperità non mercantile ma relazionale.

La figlia del fuorilegge
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Venegas, Maria

La figlia del fuorilegge

Bollati Boringhieri, 23/10/2014

Abstract: Chicago, Illinois, primi anni Novanta. Per la famiglia Jose non esiste più: ha ucciso il fratello della moglie, e nessuno vuole avere contatti con lui. La figlia Maria, adolescente, gli scrive una lettera dicendo di desiderare la sua morte. Poi, incoraggiata dagli insegnanti, decide che non farà la vita delle sorelle e della madre e parte per l'università con una borsa di studio, e poi per New York. New York, fine anni Novanta: Maria riceve una telefonata dalla sorella, che le dice che Jose è caduto in un'imboscata. Maria domanda con freddezza, "È morto?" come se la risposta non le interessasse. La telefonata la riporta al giorno del 1987 da cui prende l'avvio la sua storia. Una notte la piccola Maria sente degli spari in strada. Il padre ha attaccato briga per una birra, dicono i giornali, e, ricercato dalla polizia, fugge in Messico, abbandonando moglie e sette figli. La realtà è diversa, e dal ritratto che Maria fa del padre esce un uomo pieno di rabbia, pronto a incendiarsi per ragioni futili, ma anche per solide vicende di vendetta e delinquenza. La vita di studentessa a New York, e la relazione con Martin, cambiano radicalmente Maria, e l'odio confuso che nutre per il padre si traduce in curiosità e ansia di sapere quali siano le radici di una rabbia e una violenza così ostinate: quelle paterne, ma anche quelle che in lei si sono faticosamente trasformate in tenacia e testardaggine. E parte per il Messico per confrontarsi con il padre in carne e ossa. Il Messico che racconta Maria è quello che Jose ha portato con sé negli Stati Uniti, quello che ha fatto rivivere a Chicago terrorizzando la figlia, quello che l'autrice scopre andando anni dopo alla ricerca del padre: un paese dove la violenza ha radici antiche e solidissime, piantate in un terreno capace di nutrirle per secoli e di ramificarsi in infinite propaggini dentro il cuore stesso della famiglia. Non solo quella di Jose e Maria, naturalmente. Dal film Traffic alla serie TV The Bridge ai reportage sulle migliaia di donne assassinate al confine con gli USA, il Messico viene di solito rappresentato come un Far West dove la legge è impotente contro la politica corrotta. Maria invece ce lo racconta, dalla sparatoria nelle strade di Chicago fino alla morte violenta del padre, indagando senza tregua sulle ragioni di tutto questo, senza lasciarsi affascinare da facili spiegazioni e, alla fine, senza giudicare, in un libro che lontano da ogni sentimentalismo racconta la volontà di provare a capire gli incomprensibili gesti di chi è parte della nostra vita.

Per una sinistra reazionaria
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Arpaia, Bruno

Per una sinistra reazionaria

Guanda, 23/10/2014

Abstract: È possibile essere di sinistra e insieme reazionari? Si può, come pensava Pasolini, fare un uso rivoluzionario della tradizione? Bruno Arpaia crede di sì e in questo libro, una provocazione, un pamphlet, o forse solo una messa a fuoco necessaria, argomenta il perché. Parte dai fatti della cronaca politica per ricavarne una via di rinnovamento per la sinistra, l'indicazione di una svolta che sia culturale ancora prima che politica. Ma soprattutto si interroga, chiamando in causa i più diversi interlocutori, sui temi più rischiosi e complessi, dalla democrazia alla comunità, dall'individualismo ai diritti. "Far finta di esser sani" come cantava Giorgio Gaber, non salva dalla malattia. Servono diagnosi precise e approfondite, che permettano di affacciarsi sul futuro senza dimenticare il passato.

L'universo matematico. La ricerca della natura ultima della realtà
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Tegmark, Max

L'universo matematico. La ricerca della natura ultima della realtà

Bollati Boringhieri, 23/10/2014

Abstract: Affascinante dalla prima all'ultima pagina, L'universo matematico è uno di quei rari esempi di libri divulgativi singolarmente chiari, che contengono una novità rivoluzionaria e originale. Un libro che potrebbe cambiare il destino di una disciplina, ma che interessa quasi tutti i campi del sapere, dalla matematica, alla cosmologia, alla filosofia. Tutto ha inizio con Galileo, secondo il quale "l'universo è scritto in lingua matematica". Una rivoluzione. Tre secoli dopo, nel 1960, il premio Nobel Eugene Wigner fa un ulteriore passo avanti, interrogandosi sull'"irragionevole efficacia della matematica": se la matematica è lo studio formale di concetti puramente astratti, indipendenti dal pensiero umano, com'è possibile che sia tanto accurata – addirittura perfetta – nel descrivere il mondo reale, che è fatto di oggetti materiali? È qui che entrano in scena Max Tegmark e questo incredibile libro. Se l'ipotesi di una realtà esterna a noi è vera, allora la "teoria del tutto" – la descrizione completa della realtà – deve essere indipendente dal nostro pensiero (visto che noi della realtà facciamo parte), e l'unica cosa completamente svincolata dal pensiero umano è, appunto, la matematica. Dunque, per Tegmark il mondo reale coincide con la matematica, non è solo descritto dalla matematica, ma è matematica. Con questa idea travolgente, discussa da tempo tra gli specialisti e ora finalmente fissata sulle pagine di questo libro per tutti, Max Tegmark ci conduce attraverso il passato, il presente e il futuro, dall'infinitamente grande all'infinitamente piccolo. Attraverso la fisica, l'astronomia e la matematica ci introduce con una prosa lucida e originale alla sua teoria del "multiverso definitivo". Se ha ragione, da qualche parte, in un altro universo, deve esistere per forza un doppione di noi, in tutto identico a noi, ma che non ha fatto quel terribile sbaglio in gioventù. Questo libro era atteso da anni. Ora lo abbiamo, e il suo contenuto esplosivo non potrà più essere ignorato.

I grandi miti greci
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

De Crescenzo, Luciano

I grandi miti greci

Mondadori, 14/10/2014

Abstract: Si può raccontare un mito nato migliaia di anni fa rendendolo divertente e interessante per il lettore del Duemila? Si può eccome, soprattutto se a farlo è Luciano De Crescenzo, con la sua inconfondibile grazia e ironia. In questo libro l'ingegnere-filosofo torna alla terra e all'epoca che più ama, l'antichità greca, per narrarci storie immortali che parlano di dèi, eroi, ninfe, sirene, ma anche di uomini comuni con le loro grandezze e le loro miserie. Celebri e commoventi vicende d'amore, imprese avventurose, imprevedibili metamorfosi, eroiche epopee. Da Ulisse a Narciso, da Zeus a Dafne, Luciano de Crescenzo traccia così, novello Omero, un affresco vivo e partecipe di un patrimonio di leggende unico al mondo.

Io mi muovo. 10 minuti per 30 giorni: esercizi e ricette per mantenersi in forma
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Bianchi, Marco

Io mi muovo. 10 minuti per 30 giorni: esercizi e ricette per mantenersi in forma

Mondadori, 21/10/2014

Abstract: Durante i mesi freddi, la tentazione di crollare in letargo sul divano, magari dopo una bella cena fritta&unta, è quasi irresistibile. Marco Bianchi ci aiuta a combatterla con successo (e a rimanere in forma) con due strumenti: nuovissime ricette belle&buone e i consigli di Dany, personal trainer guru delle HIIT, un'attività funzionale a forte impatto adatta a tutti. Per entrare a far parte della famiglia dei "guerrieri", basterà seguire la routine di trenta giorni che propone, da ripetere fino al ritorno della primavera. Ogni mattina un #smsdellasalute vi dirà quali esercizi eseguire: pochi minuti di movimento a regola d'arte, quando potete e dove meglio riuscite, che basteranno a garantire il mantenimento dei risultati ottenuti durante i mesi più caldi. Trenta giorni così e muoversi diventerà naturale come bere un bicchier d'acqua!

Scrittura vincente. Come scrivere con efficacia e incisività per comunicare, presentare e vendere
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Dattilo, Alessandro

Scrittura vincente. Come scrivere con efficacia e incisività per comunicare, presentare e vendere

Mondadori, 14/10/2014

Abstract: Si sente dire che nell'era del digitale scrivere non serve più. Niente di più sbagliato: mai come ora, infatti, la scrittura è al centro della nostra vita quotidiana, soprattutto professionale. Ogni giorno infatti dobbiamo fare il conto con centinaia di e-mail, slide di presentazione, offerte commerciali. D'altra parte tutti scriviamo con l'intento di farci leggere. Allora COME farci leggere? Alessandro Dattilo ci consegna una chiave innovativa per sfruttare al meglio la parola scritta promuovendo noi stessi e la nostra attività. Il grande comunicatore infatti svela in queste pagine tutti i trucchi per una scrittura semplice e diretta, accattivante e persuasiva. In una parola, efficace. O meglio: vincente.

Spara, sono già morto
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Navarro, Julia

Spara, sono già morto

Mondadori, 04/11/2014

Abstract: Marian è stata incaricata da un'associazione non governativa di stendere un report sugli insediamenti degli ebrei nei territori palestinesi. Per affrontare il lavoro in maniera imparziale, ritiene indispensabile ascoltare le due parti in campo e decide di incontrare, a Gerusalemme, Aaron Zucker, uno dei leader sociali di Israele, strenuo difensore della politica degli insediamenti. Ad attenderla, però, trova il padre di Aaron, l'anziano Ezekiel Zucker, che ha tante cose da raccontare e molte altre da nascondere... Con l'intento di ricostruire un puzzle nel quale ormai è impossibile collocare tutte le numerose e complesse tessere, Ezekiel narra a Marian la storia della sua famiglia a partire dalla fine dell'Ottocento, quando, durante il periodo zarista, gli Zucker vennero cacciati dalla Russia a causa della loro appartenenza religiosa. Dopo aver vissuto l'orrore dei pogrom e una serie di atroci ingiustizie, Samuel, il padre di Ezekiel, si stabilì nella Terra Promessa coronando un sogno cullato da generazioni. Lì, dove "scorrevano il latte e il miele", ottenne un pezzo delle terre degli Ziad, una famiglia araba capeggiata da Ahmed, un uomo semplice che poteva contare solo sulle proprie mani. Quel luogo di condivisione venne chiamato l'Orto della Speranza, un territorio nel quale Ahmed Ziad e Samuel Zucker, nonostante le difficoltà, ebbero modo di stringere un legame così forte che le loro famiglie, dopo generazioni, sono ancora unite... In un contesto storico complesso e unico nel suo genere, in un viaggio che ci porta da San Pietroburgo a Gerusalemme, passando per Varsavia e Parigi, Julia Navarro inserisce l'epica avventura di due famiglie destinate a confrontarsi attraverso tradimenti, sofferenze, amori impossibili e sogni infranti, regalandoci la toccante e intensa storia di due uomini coraggiosi che hanno saputo superare le differenze politiche e religiose grazie alla loro esemplare amicizia.

L'altra parte di me
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Signorini, Alfonso

L'altra parte di me

Mondadori, 04/11/2014

Abstract: "Sono un uomo fortunato. Grazie alla fame di vita, che non mi ha mai abbandonato, ho potuto superare dolori, perdite e sconfitte con il sorriso. Grazie a un'innata curiosità ho conosciuto persone, ho vissuto situazioni, ho condiviso emozioni che non mi sarei mai immaginato. Grazie al mio animo di bambino che si rifiuta ostinatamente di crescere, mi sono risparmiato la noia delle burocrazie, lo squallore dei compromessi, l'aridità dei sentimenti. Per questo attendo con fiducia ciò che Dio mi concederà. Perché sempre continuerò ad affrontare gli inevitabili dolori con ottimismo e a gustarmi le gioie senza paracadute. Perché non mi stancherò mai di guardare alle persone con fiducia e di credere nella magia del Natale. Su e giù per la vita. Fino all'ultimo respiro." La vita di Alfonso Signorini non è stata sempre nel segno delle riviste patinate e delle luci dei talk show. Dopo aver trascorso tre quarti della sua esistenza a scrivere delle vite degli altri, il direttore di "Chi" apre le porte della sua vita privata: dal rapporto coi genitori alle storie d'amore (sia con donne che con uomini), dai grandi incontri (Pavarotti, Mastroianni, Fellini) ai momenti di dolore, come la scoperta recente di una grave malattia. Proprio quest'ultima esperienza l'ha portato a tirare le somme su cinquant'anni di vita in un libro sincero, toccante, inatteso.

La scuola e l'arte di ascoltare. Gli ingredienti delle scuole felici
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Sclavi, Marianella - Giornelli, Gabriella

La scuola e l'arte di ascoltare. Gli ingredienti delle scuole felici

Feltrinelli Editore, 03/09/2014

Abstract: "È come fare la piadina", sostengono le autrici di questo volume: "Senza farina, niente piadina, senza quest'arte, la scuola è su Marte!".Ascolto attivo, mediazione creativa, un tocco di umorismo: ecco gli ingredienti che oggigiorno permettono a ragazzi e insegnanti di comunicare fra loro in modo non superficiale e soporifero, di trasformare gli attriti e le difficoltà in occasioni di crescita e di conoscenza e di mettere in atto leadership che promuovono l'intelligenza collettiva. Sono questi gli ingredienti presenti e necessari in ogni scuola ad alto tasso di apprendimento. Le due autrici, con generosità, sapienza e allegria, restituiscono a piene mani in questo libro un insieme di strumenti messo a punto nel corso di una lunga esperienza professionale nel mondo della scuola e in quello extrascolastico. Una vera e propria arte, che va acquisita e praticata, poiché mediare le differenze e risolvere i conflitti e le tensioni che nascono tra i ragazzi e tra loro e gli educatori è una condizione essenziale e preliminare a qualsiasi discorso didattico, ed estremamente utile per la società e nella formazione delle future classi dirigenti.