Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Risorse Catalogo

Trovati 45188 documenti.

Mostra parametri
10 teorie sull'estinzione dei dinosauri (e 25 animali fantastici). Ediz. illustrata
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Benni, Stefano - Altan

10 teorie sull'estinzione dei dinosauri (e 25 animali fantastici). Ediz. illustrata

Gallucci, 25/07/2016

Abstract: Dalla Teoria del reality Dinoshow all'ipotesi della Non-scomparsa, Altan e Benni illustrano qui dieci acute spiegazioni per il mistero della scomparsa dei dinosauri. Sono proposte molto attuali, come lo sono d'altronde le caratteristiche dei fantastici Dodazzo e Sniffo, del Trippo dalle mutande gialle o del temibile Gnu dal membro blu, che è sì di indole mite, ma salvo momenti.

Photo generation. Un'istantanea. Ediz. illustrata
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Neri, Michele

Photo generation. Un'istantanea. Ediz. illustrata

Gallucci, 25/07/2016

Abstract: Proprio quando – tra selfie, social e smartphone – le immagini sono diventate il vero alfabeto del nostro tempo, la fotografia professionale sembra aver perduto il suo prestigio e si è eclissata. Ma è proprio la generazione in cui tutti sono creatori di immagini ad avere bisogno di riscoprire l'eredità morale e rivoluzionaria dei grandi fotoreporter. Solo così riuscirà a raccontare, davvero, se stessa. E fare storia. "C'è una possibilità di contagio virtuoso tra Sebastião Salgado, capace d'interpellare direttamente il pianeta, e Kim Kardashian che si ritrae allo specchio con il proprio smartphone?"

Nel nido delle tartarughe
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Monroe, Mary Alice

Nel nido delle tartarughe

HarperCollins Italia, 29/07/2016

Abstract: Alle soglie dei quarant'anni, Cara Rutledge si lascia alle spalle Chicago e un'insignificante relazione sentimentale per raggiungere la casa sulla spiaggia dove ha passato i giorni più intensi della sua giovinezza. Ben presto la forza delle sue radici più vere e i ritmi naturali dell'isola delle Palme iniziano a conquistarla e, dopo anni di incomprensioni, ricomincia a parlare con sua madre, riallacciando antichi rapporti che credeva perduti per sempre. La frequentazione di un gruppo di volontarie, che tutelano i nidi di tartaruga nella stagione della deposizione delle uova, le permette di imparare un nuovo modo di vivere: non ha senso sacrificare la propria esistenza al lavoro, l'amore vero richiede costanza e dedizione. Non è troppo tardi per rimediare agli errori del passato.

Cattive intenzioni
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Breton, Laurie

Cattive intenzioni

HarperCollins Italia, 29/07/2016

Abstract: Annie Kendall, alias Robin Spinney, tenta di condurre una vita tranquilla a Serenity, rilassata cittadina del Maine, insieme alla figlia adolescente. Crede di essersi lasciata alle spalle il dubbio incidente in cui ha perso la vita il marito, la morte poco convincente del suo migliore amico e quel diario che la rendeva un bersaglio facile e certo. Ma l'assassino è ancora sulle sue tracce. Quando la videoteca di cui Annie è proprietaria viene devastata, lo sceriffo Davy Hunter inizia a indagare. E più l'attrazione per Annie aumenta, più ciò che scopre nelle indagini diventa difficile da accettare. Ma c'è tempo solo per una cosa. Fermare l'assassino.

La città dei ragazzi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Affinati, Eraldo

La città dei ragazzi

Mondadori, 19/07/2016

Abstract: Si chiamano Alì, Mohammed, Francisco, Ivan. Hanno quindici, sedici anni. Vengono dal Maghreb, dal Bangladesh, da Capo Verde, dalla Nigeria, dalla Romania, dall'Afghanistan. È un fiume tumultuoso d'umanità lancinante di cui vediamo soltanto la foce, sui banchi di scuola, per strada. Eraldo Affinati ha deciso di scoprire la sorgente: i luoghi e le ragioni profonde che spingono questi adolescenti a lasciare casa, lingua, madre e padre per sfuggire a guerra, povertà, miseria. Così, dopo aver conosciuto Omar e Faris nella Città dei Ragazzi, la storica comunità alle porte di Roma, li ha riaccompagnati in Marocco, da dove i due erano partiti ancora bambini. Questo viaggio nello spazio e nel tempo alla ricerca delle radici strappate si trasforma in una drammatica riflessione sulla paternità e sull'educazione. Per scoprire che spesso i gesti, i fatti e i silenzi contano più di molte parole, e che sono gli ultimi della Terra a insegnare le vie della giustizia e della pace.

Il bambino
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Morris, Desmond - Crepax, Luciana

Il bambino

Mondadori, 19/07/2016

Abstract: Dopo aver focalizzato le sue ricerche sui cuccioli degli animali, l'etologo e antropologo Desmond Morris ha rivolto la sua attenzione al piccolo dell'uomo, studiato nella fase neonatale, quella in cui il bambino è totalmente privo di condizionamenti. Ignaro dell'uso della parola e indifeso il neonato, in realtà, dimostra un sorprendente potenziale di capacità. Ma solo in misura parziale conosciamo i perché del suo modo di comportarsi e comprendiamo le sue reazioni di fronte al mondo che lo circonda. Facendo accostamenti inediti fra i piccoli dell'uomo e quelli delle altre specie animali, Morris spiega le ragioni di molti comportamenti dei neonati. Con piglio scientifico ma anche con tanta umanità egli risponde alle mille domande che assillano i genitori, da quelle che riguardano le modalità del parto o i tempi della dentizione, a quelle sul sorriso e sul pianto del bambino.

La strada del ritorno è sempre più corta
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Farinaccio, Valentina

La strada del ritorno è sempre più corta

Mondadori, 30/08/2016

Abstract: L'estate in cui Vera ha cinque anni è una girandola di avventure. Vera è sfacciata e sognatrice: gioca a nascondino con l'amico immaginario Ringo Starr e da grande vuole fare la camionista, come il nonno, per scoprire dove finiscono tutte le strade del mondo. Oltre ai capelli rossi - della stessa tinta con cui i bambini colorano i cuori -, ha ereditato dal papà libraio la passione per le storie: riempie pile di fogli di una scrittura immaginaria per raccontare favole di calzini parlanti e piante grasse dimagrite. Quella dei suoi cinque anni è anche l'ultima estate che trascorre insieme al padre Giordano.Oggi Vera ha trent'anni, ed è una celebrità della tv: inventa oroscopi irriverenti e graffianti, specie per i nati dello Scorpione, segno zodiacale dell'ex fidanzato che l'ha appena lasciata, mettendola di colpo davanti a tutte le sue fragilità. Perché Vera è cresciuta senza un genitore, ed è come se fosse a metà: ha avuto in dotazione un solo braccio e un solo orecchio, una sola gamba e un solo occhio, e ha riempito tutto quel vuoto di sarcasmo e finta imperturbabilità.Di suo padre non sa nulla: la madre Lia, credendo di proteggerla e di proteggersi, ha preferito dimenticare. Ma quando riceve un centinaio di pagine scritte da Giordano durante gli ultimi mesi di vita e che parlano proprio di lei, dell'eccentrica Lia che si è ribellata alle leggi ancestrali della provincialissima Campobasso, e della nonna Santa, che ha consacrato la propria vita ai figli, Vera è investita da una sfida: il libro è senza finale. Lei adora gli inizi e odia la responsabilità della fine, eppure è la sola che potrebbe completarlo, è un'occasione unica per incontrare tra le pagine quel padre mancato, e per capire cosa accadde quell'estate in cui tutto è cambiato.La strada del ritorno è sempre più corta è un romanzo pieno di luce e di ironia, che racconta l'amore, la perdita e la trasformazione. La giornalista Valentina Farinaccio, qui al suo folgorante esordio narrativo, racconta con una lingua cangiante come attraversare il dolore sia l'unico modo per uscire salvi e interi, dall'altra parte. Ma questa storia è anche una dichiarazione d'amore per i libri e le eredità che vi passano attraverso, un atto di fiducia nell'eternità della letteratura.

La custode del silenzio. "Io, Antonella, eremita di città"
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Lumini, Antonella - Rodari, Paolo

La custode del silenzio. "Io, Antonella, eremita di città"

Einaudi, 23/08/2016

Abstract: Molti anni fa Antonella Lumini ha sentito un richiamo che l'ha spinta su una via già percorsa da tanti eremiti prima di lei. Vive a Firenze, dove lavora part time presso la Biblioteca Nazionale Centrale, ma appena rientra nel suo appartamento, chiude la porta e si apre al silenzio. Lontana dall'idea di rifiutare il mondo, questa donna dall'aspetto fragile, tanto riservata, quanto disponibile all'ascolto e all'accoglienza, dosa con disciplina la connessione a internet e l'uso del telefono. Le parole che pronuncia sono un balsamo per l'anima di chi va a trovarla, uomini e donne che cercano di dare un senso alla propria esistenza. Paolo Rodari l'ha incontrata e ha frequentato la sua pustinia, il suo deserto privato. Colpito dalla dimensione mistica di Antonella, ha deciso di narrarci la sua storia. "Caro Paolo, la mia è una consegna. Ti porterò dentro questo viaggio. Ora può essere raccontato".

Il segreto di vivere. Quando capisci che non ti manca nulla quello è un grangiorno
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Morelli, Raffaele

Il segreto di vivere. Quando capisci che non ti manca nulla quello è un grangiorno

Mondadori, 13/09/2016

Abstract: I pensieri sono pesanti come il fango: solo lo sguardo interiore libero è capace di portarci in un'altra dimensione di noi stessi. Una dimensione in cui le cose avvengono senza che neppure ce ne accorgiamo.Si sta con se stessi, senza alcun giudizio. Diventi vuoto, diventi nulla e sei come una pianta che germoglia. Sbocci come il fiore, il tuo fiore, e arrivano le parole dell'indicibile.

La versione di C.. Ediz. illustrata
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

De André, Cristiano - Cristaldi, Giuseppe

La versione di C.. Ediz. illustrata

Mondadori Electa, 06/06/2016

Abstract: "In Gallura sembra quasi che il cielo decida di abbassarsi. come per fare un favore agli uomini. La volta stellata è li a un palmo, pare uno scolapasta rovesciato. Puoi contare tutte le stelle, puoi dare un appuntamento a ciascuna. Quando la mia famiglia era ancora unita, dopo cena ci stendevamo sulle sdraio in bambù e mi veniva insegnato a leggere la notte e il passato." Cristiano De André per la prima volta traduce i suoi silenzi più intimi e lo fa con una premura vergine. Compie un lungo viaggio a ritroso, dalle doglie di una madre su una slitta, in una Genova innevata, alla visione di un ciuffo notturno che canta i giorni in cui verranno a chiedere dell'amore. Dall'ansia di un sequestro, al germogliare dei colori isolani, belli di libertà, feroci come il sangue adolescenziale. Dal mare, che ora dona un dentice sotto gli occhi increduli di un padre, ora alza l'onda e ingoia la serenità di una famiglia, alle fughe continue da un qualcosa che non arriva. E se arrivasse, non conoscerebbe il gesto della carezza. Da una Londra che punge e annienta e lega a un letto d' ospedale, all'innocenza della musica in un conservatorio. Dalle tournée negli anni di piombo, all'emozione della propria voce che fa l'eco in uno stadio. Dal perdonare al perdonarsi come atto estremo di sopravvivenza da confidare a un figlio. Cristiano De André si racconta in un'autobiografia sofferta e tormentata che ruota attorno al suo rapporto con il padre Fabrizio, gigante della musica italiana.

Prima lezione di dialettologia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Fanciullo, Franco

Prima lezione di dialettologia

Laterza, 29/06/2015

Abstract: I dialetti non sono forme degradate dell'italiano, ma sistemi linguistici in sé compiuti. Questo libro ne ricostruisce la storia, ne evidenzia la straordinaria ricchezza e sottolinea l'intreccio vivo che lega l'italiano alle altre varietà linguistiche del nostro Paese.

Le armi, i cavalli, l'oro. Giovanni Acuto e i condottieri nell'Italia del Trecento. Ediz. illustrata
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Balestracci, Duccio

Le armi, i cavalli, l'oro. Giovanni Acuto e i condottieri nell'Italia del Trecento. Ediz. illustrata

Laterza, 01/06/2015

Abstract: "La mattina del 20 marzo del 1394 Firenze si sveglia con il rintocco delle campane a morto. I fiorentini sanno perfettamente di cosa si tratta e un po' alla volta cominciano a sciamare verso Piazza della Signoria… Alla salma di John Hawkwood –il condottiero inglese ribattezzato Giovanni Acuto– la città tributa l'onore di un vero e proprio funerale di stato. Quello che era stato il più grande e temuto capitano al soldo dei fiorentini, costato uno sproposito da vivo, nemmeno da morto era stato a buon mercato…"

Il tempo di Woodstock. Ediz. illustrata
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Assante, Ernesto - Castaldo, Gino

Il tempo di Woodstock. Ediz. illustrata

Laterza, 01/06/2015

Abstract: L'utopia di Woodstock non fu compresa politicamente. Per la sinistra mondiale, legata al mondo comunista, essa rappresentava una distorsione nella lotta contro l'imperialismo. Per i conservatori fu la manifestazione di un 'disordine morale'. Per Ernesto Assante e Gino Castaldo fu il primo grande laboratorio "di prove generali per un mondo libero". Gennaro Malgieri, Il Sole 24 OreRestano i ricordi e le loro canzoni, e non sono solo canzonette. Nel libro di Assante e Castaldo il rock è anche voglia di trasformazioni, esercizio di libertà, orgoglio identitario di una generazione che pensò di cambiare il mondo. Antonio Calabrò, Il MondoAssante e Castaldo, tra i più colti rockologi italiani, hanno ambiziosamente scelto di raccontare il festival di Woodstock del 1969 nel contesto degli sconvolgimenti sociali e culturali dell'epoca. E ci sono riusciti. Con equilibrio tra sintesi e analisi, spiegano le molte sfumature di un movimento epocale. Paul Bompard, Internazionale 

Contare e raccontare. Dialogo sulle due culture. Ediz. illustrata
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Bernardini, Carlo - De Mauro, Tullio

Contare e raccontare. Dialogo sulle due culture. Ediz. illustrata

Laterza, 01/06/2015

Abstract: Avevo aperto questo libro per curiosità; dopo le prime pagine ci sono caduto dentro. Tra botta e risposta, la partita tra la cultura umanistica e quella scientifica si chiude uno a uno, ma con gran divertimento del pubblico. Pardon, del lettore. Corrado Augias, "Il Venerdì di Repubblica"In uno stile affabile e colloquiale, evitando banali compromessi, in Contare e raccontare si alternano idee comuni ma anche spigolose inconciliabilità. Fino all'arricchimento dialettico di entrambi gli aspetti dello scibile culturale. Una lezione per tutti. Enzo Golino, "L'Espresso" Che si parli delle due culture è lampante. Ma ciò che sfiora il miracolo è che ci si diverte nel sentirne parlare. Nello Ajello, "la Repubblica" Descrivono meglio il mondo i numeri o le parole? Due maestri, un fisico e un linguista, si sfidano in un duello scherzoso ma ricco di argomenti, pungente ma amichevole, su un tema-chiave di tutti i tempi.

Le logiche del delirio. Ragione, affetti, follia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Bodei, Remo

Le logiche del delirio. Ragione, affetti, follia

Laterza, 01/06/2015

Abstract: Una rilettura suggestiva del delirio e di cosa può insegnarci. Sergio Moravia, "Corriere della Sera"Remo Bodei ci parla del delirio insieme con competenza e con toccante umanità. Mauro Mancia, "L'Indice"Analizzando le paradossali forme del delirio, Bodei ripercorre nel tempo le principali categorie del pensiero filosofico. "la Repubblica"

Oceano padano
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Volpi, Mirko

Oceano padano

Laterza, 02/07/2015

Abstract: L'Oceano Padano galleggia su tre elementi: acqua, letame e burro."Il vero abitante dell'Oceano Padano non ama il mare salato, non lo capisce, se ne tiene alla larga. "Cosa me ne faccio?", pensa davanti a quella spaventosa massa dal colore estraneo, dall'odore sospetto, che al posto di scorrere, rifluisce, ripiega lamentosamente su sé stessa, innaturalmente fa avanti e indietro senza costrutto sulla riva. "Cosa ci adacquo? Ci irrighi mica i campi, con questa...", torna a ripetersi l'uomo agricolo, l'archetipo eterno della Bassa: e si allontana da sabbia e alghe e conchiglie – elementi oscenamente sterili – come covando nel cuore un segreto sgomento. Lui ama solo le rogge, i pesci di fosso, le polle d'acqua sorgiva, gli infidi canali ombreggiati dai filari di ontani, le increspature dei fili d'erba delle verdissime distese: e nella sua mente – mentre riposa al tramonto con uno stelo di fiore in bocca – vede tutto ciò tramutarsi in foraggio, concime, latte, formaggio. Lavoro. Ricchezza."

Il codice Provenzano
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Palazzolo, Salvo - Prestipino, Michele

Il codice Provenzano

Laterza, 01/06/2015

Abstract: Oggi che i padrini corleonesi sono stati arrestati, nella zona grigia restano i veri segreti di una lunga stagione di affari e di complicità. Decifrare i pizzini di Provenzano significa risolvere un giallo fitto di crimini e connivenze. In questo libro tutti gli elementi indiziari più preziosi.L'arresto di Bernardo Provenzano ha segnato un momento cruciale nella lotta alla mafia corleonese, che ha scandito una lunghissima stagione di sangue in Sicilia, e non solo, a partire dal 1978. Anche l'ultimo dei grandi capi in latitanza è finito in manette. Così, dal punto di vista delle statistiche, un'epoca è stata chiusa. Ma nella lunga stagione dei corleonesi, restano ancora troppi elenchi senza nomi. Quelli dei favoreggiatori a volto coperto, dei complici eccellenti e dei mandanti 'altri' dei delitti politico-mafiosi. Il libro-documento che ha fatto conoscere la filosofia e gli affari della nuova mafia propone nuovi indizi per decifrare il fitto mistero del suo codice.Del Codice Provenzano hanno detto:"Firmate dal pm che coordinò le indagini per arrivare al boss e al suo archivio, e dal giornalista Salvo Palazzolo, trecento pagine per capire il contenuto di ciò che s'è scoperto e quello che c'è ancora da scoprire."Giovanni Bianconi, Corriere della Sera"Quella che era partita come un'inchiesta giudiziaria è diventata un libro che tenta di spiegare il potere di un capo avvolto nel mistero per quasi mezzo secolo. Il titolo anticipa tutto il resto: Il codice Provenzano. Un codice che è come una via che ha attraversato la Sicilia. Con lui, il Padrino, sul ponte di comando."Attilio Bolzoni, la Repubblica

Il mondo in cucina. Storia, identità, scambi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Montanari, Massimo - Villari, Fausta Cataldi - Maiorani, Arianna - Tabacchi, Gian Andrea

Il mondo in cucina. Storia, identità, scambi

Laterza, 01/06/2015

Abstract: Più ancora della parola, il cibo si presta a mediare fra culture diverse, aprendosi a ogni sorta di invenzioni, incroci e contaminazioni. In questo volume, storici, antropologi, sociologi raccontano il ruolo della cucina come strumento di identità e come veicolo e prodotto dello scambio culturale. Il mondo in cucina indaga i flussi di idee, prodotti, uomini che attraverso le diverse età e in tutti i continenti hanno influenzato la costruzione di identità culinarie. Riservando sorprese che mettono in discussione semplificazioni e stereotipi. Paolo Denicolai, "L'Indice"

La democrazia di Dio. La religione americana nell'era dell'impero e del terrore. Ediz. illustrata
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Gentile, Emilio - Fugenzi, Manuela

La democrazia di Dio. La religione americana nell'era dell'impero e del terrore. Ediz. illustrata

Laterza, 01/06/2015

Abstract: Gli Stati Uniti sono diventati la massima potenza imperiale della storia con la convinzione di essere stati scelti da Dio per redimere l'umanità. Oggi che l'era di Bush sta per terminare, di una cosa Emilio Gentile non dubita: repubblicano o democratico, il nuovo presidente americano continuerà a officiare il tradizionale culto della nazione, nella salvaguardia del 'benessere' mondiale.Gentile, lo studioso dei nazionalismi moderni, si fa storico del presente con un libro rigoroso ed equilibrato.Alessandro CasellatoLa democrazia di Dio è un'indagine documentatissima in cui Emilio Gentile esercita le armi ben affilate di politologo e storico.Antonio CalabròNon esiste, in nessuna lingua, libro migliore per capire il ruolo della religione nella politica americana. Una vera impresa!Mark Silk, Trinity College, Hartford (CT)

La morte della patria. La crisi dell'idea di nazione tra Resistenza, antifascismo e Repubblica
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Galli Della Loggia, Ernesto

La morte della patria. La crisi dell'idea di nazione tra Resistenza, antifascismo e Repubblica

Laterza, 01/06/2015

Abstract: La Resistenza non è riuscita a fondare una identità nazionale dell'Italia democratica. La crisi dell'idea di patria, già compromessa dall'esperienza fascista, è forse la più pesante eredità che la guerra perduta ha trasmesso alla Repubblica.