Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Risorse Catalogo
Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Camilleri, Andrea

Trovati 113 documenti.

Mostra parametri
La targa
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

La targa

Rizzoli, 19/01/2017

Abstract: Vigata, 1940. La sera dell'11 giugno, il giorno dopo l'entrata in guerra dell'Italia salutata dal paese intero come "la vincita di una quaterna al lotto", al circolo Fascio & Famiglia ricompare d'improvviso, dopo cinque anni di confino in quanto "diffamatore sistematico del glorioso regime fascista", Michele Ragusano. Nessuno, com'è inevitabile, lo saluta, ma gli animi in un attimo si riscaldano e volano male parole: fin quando a don Emanuele Persico, novantaseienne tutto pelle e ossa, squadrista della primissima ora, prende letteralmente un colpo. Tutto perché Ragusano gli ha chiesto con tono di sfida: "Il nomi di Antonio Cannizzaro vi dice nenti?". Qualcuno si inginocchia, avvicina l'orecchio al cuore del vecchio e sentenzia: "Morto è". Comincia così un esilarante circo di celebrazioni postume, di opportunismi e di verità sepolte, in cui ognuno eserciterà quell'arte sottile che è propria degli italiani d'ogni epoca: l'arte del revisionismo e del compromesso.

Diario di un giudice
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Troisi, Dante - Camilleri, Andrea

Diario di un giudice

Sellerio Editore, 23/02/2012

Abstract: Tra testimonianza e finzione in forma di diario e con linguaggio essenziale, la vita di ogni giorno in un tribunale, con verbali di carabinieri e interrogatori e il racconto dei casi della povera gente. Ne emergono due mondi lontanissimi fra loro: quello della giustizia e quello del popolo in nome del quale essa viene esercitata. Una riflessione, dolente, impietosa, sul fare giustizia.

Gran circo Taddei e altre storie di Vigàta
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

Gran circo Taddei e altre storie di Vigàta

Sellerio Editore, 28/11/2011

Abstract: "Una sorta di campionario di uomini e donne di Sicilia. Non c'è che l'imbarazzo della scelta" (Andrea Camilleri). Sono otto i racconti che qui fanno libro e non semplice raccolta. Sono cronache e quasi apologhi, non si sa fino a che punto sempre e veramente d'altri tempi.

Il casellante
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

Il casellante

Sellerio Editore, 21/06/2012

Abstract: "Camilleri è il cronista, il favolista e il mitografo della comunità vigatese. Racconta di Minica e di suo marito, il casellante Nino Zarcuto. Della loro modesta vita nella solitaria casetta gialla, accanto a un pozzo e a un ulivo saraceno…" (Salvatore Silvano Nigro). Come in 'Maruzza Musumeci', mito e storia si intrecciano anche in questo nuovo romanzo di Camilleri.

Il corso delle cose
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

Il corso delle cose

Sellerio Editore, 31/05/2012

Abstract: Nei pressi di una piccola cittadina siciliana viene ritrovato un cadavere. Il maresciallo Corbo inizia le indagini dell'intricato caso. Scritto nel 1967, il primo romanzo dell'inventore del commissario Montalbano.

Il gioco degli specchi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

Il gioco degli specchi

Sellerio Editore, 23/05/2012

Abstract: Come in un gioco di specchi, in questa nuova avventura, qualcuno vuole confondere Montalbano: "un villino, un giro di macchine, una storia d'amore un po' scespiriana, due esplosioni apparentemente insensate, un proiettile senza tracciabile direzione, una coppia di cadaveri... Vorticano tra i riflessi ingannevoli, le deformazioni e le mezze verità di metaforici specchi".

Il gioco della mosca
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

Il gioco della mosca

Sellerio Editore, 31/05/2012

Abstract: Un insieme di microstorie, ciascuna delle quali è all'origine di un modo di dire, di una "frase celebre" facente parte di una mitologia familiare e cittadina, che risale agli anni dell'infanzia dell'Autore.

Il ladro onesto. Estratto
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

Il ladro onesto. Estratto

Sellerio Editore, 12/10/2015

Abstract: La prima denuncia al commissariato di Vigàta sembrava come tutte le altre, anzi, forse era solo un abbaglio. Un signore sui sessant'anni, come ogni sera prima di andare a dormire, lascia il portafoglio sul comodino con dentro millecinquecento lire. Al risveglio ce ne sono solo cinquecento. Uno strano furto, Montalbano non è convinto. E invece si sbaglia. Il racconto 'Il ladro onesto' (38 pagine) di Andrea Camilleri, tratto da 'Morte in mare aperto e altre indagini del giovane Montalbano' (Sellerio 2014), è liberamente ispirato l'episodio omonimo della serie televisiva "Il giovane Montalbano", in onda a partire dal mese di settembre su Rai1..

Il nipote del Negus
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

Il nipote del Negus

Sellerio Editore, 04/07/2012

Abstract: Anni 1929-1932. Il nipote del Negus, il principe Grhane Sollassié Mbassa, si trova a frequentare la Regia Scuola Mineraria di Vigàta. Da questo fatto vero Andrea Camilleri trae spunto per immaginare un "gustoso dossier, cose dette e cose scritte": le lettere, i documenti, gli articoli di cronaca, in un clima di autentica stupidità generale.

Il quadro delle meraviglie. Scritti per teatro, radio, musica, cinema
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea - Gariglio, Annalisa - Scarpa, Roberto

Il quadro delle meraviglie. Scritti per teatro, radio, musica, cinema

Sellerio Editore, 05/03/2015

Abstract: Camilleri e il teatro, un rapporto vitale, imprescindibile, inseparabile dalla sua attività di romanziere. Seguire la vicenda teatrale dello scrittore di Porto Empedocle vuol dire ripercorrere la sua vita nel corso della quale si sono susseguiti regie, progetti, adattamenti, soggetti per il teatro, la radio, la televisione, il cinema, finanche libretti per musica in una sorta di ininterrotto palcoscenico.

Il sonaglio
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

Il sonaglio

Sellerio Editore, 27/06/2012

Abstract: "Il meglio di me risiede in questa trilogia fantastica... Il primo della serie è Maruzza Musumeci; dopo la storia della donna sirena, quella di una donna che tenta di trasformarsi in albero, raccontata ne Il casellante e un terzo romanzo su una donna-capra: una trilogia delle metamorfosi" (Andrea Camilleri).

Il sorriso di Angelica
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

Il sorriso di Angelica

Sellerio Editore, 28/11/2011

Abstract: Una nuova sfida per il commissario di Vigàta alle prese con una serie di furti "architettati geometricamente, secondo uno schema d'ordine di pedante e accanita astuzia". Tra i derubati, Angelica, giovane donna di folgorante bellezza. In lei Montalbano riconosce i tratti dell'eroina dell'Orlando furioso.

Inseguendo un'ombra
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

Inseguendo un'ombra

Sellerio Editore, 13/03/2014

Abstract: Questa è la storia di Samuel Ben Nissim Abul Farag, di Guglielmo Raimondo Moncada, di Flavio Mitridate. Non si tratta di tre persone ma di un solo individuo. Racconta Camilleri di essersi imbattuto in questa storia leggendo casualmente, nell'estate del 1980, la presentazione di Leonardo Sciascia al catalogo di una mostra di un suo amico pittore. Di essersi incuriosito della curiosità di Sciascia, preso anche lui dal desiderio di sapere, di capire, di inseguire quell'ombra. Non si attarda in ricerche d'archivio che altri prima di lui hanno fatto, affrontando il personaggio con le armi della narrazione. Pur affollato di tante figure realmente esistite, Inseguendo un'ombra non è un romanzo storico, ma di invenzione. E del resto, ricorda Camilleri, "invenzione non viene da invenire che in latino significa riscoprire, ritrovare?".

La bolla di Componenda
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

La bolla di Componenda

Sellerio Editore, 31/05/2012

Abstract: Componenda: è accordo, compromesso, transazione intesa a sanare un contenzioso tra parti. Fa pensare all'accordo tra due privati o, quando non privati, a pattuizioni di poteri occulti, torbidi, segreti. Tutto il contrario della posizione di uno stato di diritto che non compone, ma garantisce imparzialmente contro i torti. E invece, in Sicilia almeno, non si è dato nella storia potere che non si ritenesse parte di una componenda, di fronte ad altri poteri, a danno di chi, per modestia, per debolezza, per isolamento, non riusciva a garantirsi con nessun potere. E lo Stato italiano quando venne si aggiustò a questa pratica tradizionale, con il brigantaggio, con la mafia e con i tanti prepotenti. Si dice che i siciliani, per la lunga mancanza, sono assetati di stato, e Camilleri questa sete esprime nella sua lingua di forza comica e tempra popolare, raccontando di alcune componende, altre inventandone, fino a imbattersi, frugando negli archivi, nella più simbolica e incredibile di tutte. Quella che il potere ecclesiastico garantiva a chi, pagando un obolo più o meno grande secondo il reato, acquisiva diritto preventivo all'assoluzione. Molti, dimostra Camilleri, ne alludevano nel corso di deposizioni rapporti e testimonianze, senza che gli inquirenti mai pensassero di approfondire; tutti ne conoscevano l'esistenza. Ma poi, la Bolla di componenda, il documento, è rimasto inghiottito nella storia della Sicilia (storia che è di per sé una grande componenda).

La congiura. Estratto
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Camilleri, Andrea

La congiura. Estratto

Sellerio Editore, 28/01/2016

Abstract: A Vigàta, a ogni cambio di stagione, giunge con la sua mercanzia Ciccino Firrera, detto "Beccheggio". La promessa di Beccheggio è un abito alla moda di una famosa sartoria palermitana, ritoccato su misura, se necessario, da lui stesso, sarto bravissimo. Casa per casa, signora per signora, nubile o maritata. Perché di lui mariti, padri e fidanzati si fidano ciecamente: è troppo brutto, basso, peloso, un occhio a Cristo e l'altro a San Giovanni, le gambe arcuate, il passo claudicante, le movenze di una nave che oscilla sull'orlo del naufragio. Ma all'improvviso tra le donne del paese sboccia una voce e un respiro, un sospiro e una diceria… Il racconto 'La congiura' (38 pagine) di Andrea Camilleri è tratto da 'Gran Circo Taddei e altre storie di Vigàta' (Sellerio 2011).

La congiura dei loquaci
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Savatteri, Gaetano - Camilleri, Andrea

La congiura dei loquaci

Sellerio Editore, 30/03/2017

Abstract: Una comunità in cui l'omertà è regola aurea improvvisamente comincia a parlare, ad accusare. Che gioco sociale c'è dietro, che concetto di giustizia?

La mossa del cavallo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

La mossa del cavallo

Sellerio Editore, 09/02/2017

Abstract: Uno dei più intelligenti, spassosi, esemplari romanzi di Camilleri, pubblicato per la prima volta nel 1999 e oggi considerato un "classico". Sellerio lo ripropone con una Nota dell'autore appositamente scritta per questa edizione.

La piramide di fango
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

La piramide di fango

Sellerio Editore, 23/05/2014

Abstract: Sono giorni di pioggia a Vigàta, quegli acquazzoni violenti e persistenti che non danno requie, fiumane d'acqua scatenata che travolgono case e terreni lasciando dietro di sé un mare di fango. È in una di queste giornate che un uomo, Giugiù Nicotra, viene trovato morto in un cantiere, mezzo nudo, colpito da un proiettile alle spalle. Aveva cercato scampo in una specie di galleria formata da grossi tubi per la costruzione di condotte d'acqua. L'indagine parte lenta e scivolosa, ma ben presto ogni indizio, ogni personaggio, conduce al mondo dei cantieri e degli appalti pubblici. Un mondo non meno viscido e fangoso della melma di cui ogni cantiere è ricoperto.Districandosi tra tutto quel fango nel quale "sguazzariano" costruttori, ditte, funzionari pubblici, una cosa Montalbano non riesce a togliersi dalla testa: che Nicotra, il morto, andando a morire dentro alla galleria, avesse voluto comunicare qualche cosa.

La presa di Macallè
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

La presa di Macallè

Sellerio Editore, 21/06/2012

Abstract: "La presa di Macallè" è ambientato nella Sicilia del 1935 durante la guerra in Abissinia. Protagonista del romanzo è un bambino violato che viene trasformato dalla martellante propaganda fascista dell'epoca, che tra l'altro "sacralizzava" Mussolini definito "l'uomo della Provvidenza", in un assassino, ma è un assassino innocente perché privato della possibilità di sviluppare la sua autonomia critica.

La rizzagliata
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline
Risorsa locale

Camilleri, Andrea

La rizzagliata

Sellerio Editore, 27/06/2012

Abstract: La vicenda ruota attorno alla redazione della RAI siciliana. Il direttore, Michele Caruso, tralascia di dare la notizia dell'avviso di garanzia a Manlio Caputo, figlio del leader della sinistra siciliana, accusato dell'omicidio della sua fidanzata, Amalia Sacerdote, anche lei un cognome importante perché suo padre è il segretario generale dell'Assemblea Regionale Siciliana. La ragazza è stata trovata morta a casa sua con il cranio fracassato da un pesante portacenere e quel cadavere crea non pochi problemi, per le rivalità politiche dei genitori dei due giovani e per le evidenti connessioni con i poteri economico, giudiziario, giornalistico e politico dell'isola. "Il labirintico concrescere della trama annoda e invischia tutti. Il romanzo suo più nero" (Salvatore Silvano Nigro).