Trovati 545503 documenti.

Mostra parametri
Venti anni di legge Biagi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Venti anni di legge Biagi / a cura di Michele Tiraboschi

[Bergamo] : Adapt University Press, 2023

Abstract: A venti anni dalla entrata in vigore della l. 14 febbraio 2003, n. 30, in assenza di strumenti di monitoraggio, compete ai Maestri della materia dare una valutazione di questa legge e della esperienza su di essa maturata. Nessuna istanza celebrativa, dunque. Se mai la consapevolezza di dover offrire alle nuove generazioni di giuristi del lavoro una valutazione non di parte e un saldo ancoraggio nella tradizione. Come nani sulle spalle di giganti, grati della testimonianza di alcuni dei Maestri della materia, nello sforzo necessario di guardare più lontano di quanto siamo sin qui riusciti a fare come comunità scientifica nel non facile compito di tracciare nuove rotte per il diritto del lavoro del futuro. Questo era il messaggio centrale della “legge Biagi”, nella sua tensione ideale volta a guardare le tutele e le norme del lavoro non in astratto ma dal punto di vista del dato di realtà e cioè della loro effettività. E questo è il messaggio ancora oggi attuale e condivisibile di questa riforma: lo sforzo di costruire assieme, seppure in termini dialettici ma sempre propositivi, il futuro del lavoro al di là delle singole soluzioni tecniche e di dettaglio adottate. Prefazione di Maurizio Del Conte.

Alfa e Omega
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Alfa e Omega : Ugo Riva : [Mostra itinerante]

Bergamo : Fondazione Credito Bergamasco, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Gli uomini di domani
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Brosche, Heidemarie

Gli uomini di domani : manuale di sopravvivenza felice per mamme di figli maschi / Heidemarie Brosche

Trento : Erickson, 2021

Abstract: «Ancora un maschio? Che sfortuna...» «Con tutti questi figli maschi, quando mettete su una squadra di calcio?» Come si fa ad essere madri felici di più figli maschi? Si può essere madri complete e realizzate senza vestitini rosa e bambole in casa? Con la lucidità e solidità di un'esperienza autobiografica vissuta con molta consapevolezza ma anche con tanti dubbi, l'autrice, nella vita professionale un'insegnante, racconta con tono leggero ed empatico, a tratti sinceramente autoironico, la propria vita di madre di tre figli maschi. Senza negare le oggettive difficoltà della vita quotidiana, l'autrice accompagna il lettore anche attraverso le piacevoli sorprese, le inaspettate gioie, il superamento dei pregiudizi e dei benevoli ma evitabili compatimenti che l'avere solo figli maschi comporta.

Ugo Gobbato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Scelsa, Ivan

Ugo Gobbato : l'ingiustizia sommaria : dalla Fiat all'Alfa Romeo, storia di un dirigente operaio / Ivan Scelsa

[S.l.] : Acerbo, 2022

Un treno carico di diritti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giuffrida, Franco

Un treno carico di diritti / Franco Giuffrida

[Roma] : Eir, 2015

Lune di rame
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barbero, Fulvia Viola

Lune di rame : Dive Madonne Streghe Bloggers / Fulvia Viola Barbero

Saluzzo : Fusta, 2015

Abstract: Un viaggio di fantasia attraverso il tempo, ispirato a un'icona universale che rintocca nei secoli con la sua voce appassionata. Un itinerario di indagine romanzata che parte dal c'era una volta e si conclude nei siti internet, tra mito leggenda e storia. Scandito in un'alternanza di leggerezza e seriosità. Intrapreso alla ricerca del talismano perfetto per consegnare al futuro l'amore scritto con la lettera maiuscola.

Un omicidio nel silenzio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ellis, Joy

Un omicidio nel silenzio / Joy Ellis ; traduzione di Lucia Visonà

Milano : Piemme, 2024

Abstract: Ci sono luoghi dove il silenzio ha echi sinistri, e la troppa tranquillità nasconde molti segreti. Inghilterra, paludi del Lincolnshire. Una donna viene pugnalata con inaudita violenza nella sua cucina; vent'anni prima, nello stesso villaggio, un contadino e sua moglie erano stati fatti a pezzi senza pietà. La detective Marie Evans non vede l'ora di andarsene di lì: è stata in polizia abbastanza a lungo da vedere molte cose, ma ciò che si è trovata di fronte quella mattina la disturba profondamente. Il suo capo, Rowan Jackman, è invece di quelli che non lasciano una scena del crimine finché non sono certi di aver incamerato ogni singolo dettaglio, ed è ancora lì, incapace di staccarsene. Quando un uomo di nome Daniel Kinder entra nella stazione di polizia e confessa l'omicidio della donna, Jackman ed Evans capiscono immediatamente che qualcosa non quadra. Daniel non è in grado di dimostrare ciò che afferma, e soffre di amnesie e vuoti di memoria. Ben presto Daniel scompare, e contemporaneamente le solitarie paludi del Lincolnshire diventano teatro di un altro, efferato omicidio... Chi c'è dietro questa scia di morti, a partire da quelli di vent'anni fa? Per la straordinaria coppia di investigatori creata da Joy Ellis - Jackman, detective di esperienza e amante della deduzione logica, ed Evans, poliziotta tutta istinto - comincia un'indagine pericolosa e imprevedibile, che li porterà molto lontano.

Domani, domani
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giannone, Francesca

Domani, domani : romanzo / Francesca Giannone

Milano : Nord, 2024

Abstract: Salento, 1959. Lorenzo e Agnese hanno perso tutto. E lo capiscono quando, con gli occhi tristi che si porta dietro da una vita, il padre annuncia di aver venduto il saponificio di famiglia, un'eredità che lui ha vissuto come una condanna. Per Lorenzo e Agnese, invece, quella fabbrica che il nonno ha creato dal nulla, che profuma di talco, di essenze floreali e di oli vegetali, e che occupa ogni loro pensiero, era la certezza di un presente sereno e la promessa di un futuro da tracciare insieme, uniti. Quindi l'idea di rimanere lì come semplici operai sotto un nuovo, arrogante padrone è devastante per entrambi. Lorenzo, orgoglioso e impulsivo, se ne va sbattendo la porta, col cuore colmo di rabbia e con un solo obiettivo: trovare i soldi necessari per riprendersi quello che è suo. Ma Agnese non lo segue: tanto risoluta se si tratta di formulare saponi quanto insicura quando le tocca abitare il mondo al di fuori del saponificio, dichiara: «Io resto dov'è casa mia». È una crepa profonda, apparentemente insanabile, quella che si apre tra fratello e sorella e li spingerà su strade opposte e imprevedibili. Perché vogliono la stessa cosa, Lorenzo e Agnese, almeno finché l'amore non li porterà di nuovo a un bivio. Ognuno dei due farà una scelta, tracciando un altro domani... Sarà per entrambi un domani senza rimpianti?   Questa è la storia della passione che prima unisce e poi divide un fratello e una sorella. Una storia che parla di decisioni prese ascoltando la mente o il cuore oppure tutti e due. Di quell'istante che può cambiare una vita intera. Ma anche di un'Italia che, incredula, sta scoprendo un improvviso benessere, che lavora alla catena di montaggio e poi canta con Mina e balla al ritmo del twist, giovane, creativa, impaziente...

L'infermiera
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lawler, Liz

L'infermiera / Liz Lawler ; [traduzione di Beatrice Messineo]

Roma : Newton Compton, 2024

Abstract: In ospedale le vite iniziano e finiscono ogni giorno. Medici e infermieri lavorano senza sosta per salvare i pazienti, ma la morte fa parte della loro routine. Quando però la polizia si presenta nei corridoi ben illuminati del reparto, chiedendo della bella e giovane infermiera Shaw, il personale e i degenti iniziano a parlare. Si dice che il marito di Sarah Shaw sia stato assassinato. Erano sposati solo da pochi mesi. E i detective vogliono sapere se quella notte Sarah si trovava in servizio. Mentre poco a poco viene alla luce il complicato passato di Sarah, e a uno a uno si smascherano i segreti gelosamente celati da suo marito, si fa largo il sospetto che l'infermiera abbia qualcosa di grave da nascondere. Così, mentre gli amici la proteggono e la polizia indaga sul suo conto, i detective non possono fare a meno di chiedersi se quella donna così pacata e premurosa sia in realtà una vittima o una carnefice. Moglie amorevole. Infermiera premurosa. Sarah si è costruita l'esistenza perfetta, ma i segreti non possono restare sepolti per sempre... 

Dodici cavalli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Holt, Anne

Dodici cavalli / Anne Holt ; traduzione di Margherita Podestà Heir

Torino : Einaudi, 2024

Stile libero big

Abstract: «Per la prima volta da quando era uscita dalla Scuola di polizia, non conosceva più nessuno nel palazzo anonimo che ospitava la centrale di Oslo. L’èra di Hanne Wilhelmsen, forse, era finita». Un apparente suicidio, un giro di inspiegabili gravidanze, un piano ramificato e terrificante. Hanne Wilhelmsen dovrà risolvere il caso più complesso della sua carriera. La vita di Hanne Wilhelmsen sta per andare in pezzi. Dopo due anni di pandemia, sua moglie Nefis l’ha lasciata, portando con sé la figlia Ida. E quando una delle rare persone al mondo a cui tiene viene uccisa, Hanne si ritrova a fare i conti con un’indagine intricata e particolarmente violenta. Che la costringerà a lavorare giorno e notte e a combattere per scoprire la verità.

Il gioco del buio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mussolini, Alessandra

Il gioco del buio / Alessandra Mussolini

[S.l.] : Minerva, 2024

Abstract: Un libro a tratti crudo e amaro in cui l’autrice racconta per la prima volta, attraverso gli occhi di una bambina, i difficili rapporti familiari tra le figure più importanti della sua vita, le cui storie hanno come sfondo l’amore, spesso tradito, che sfidano il tempo senza mai arrendersi, senza mai smettere di lottare contro l’ineluttabilità del destino. In un’altalena di emozioni spesso positive, ma a volte quasi distruttive, si snoda il vissuto di due famiglie diverse sotto ogni profilo, ma caratterizzate da figure femminili forti e decise, pronte a riscattarsi e a emanciparsi traendo forza dal proprio dolore, per arrivare a sentirsi finalmente libere. Un racconto il cui comune denominatore è il tradimento e l’amore che di esso fa spesso parte, ritratto nelle sue innumerevoli declinazioni fino ad arrivare a una matura consapevolezza e alla presa d’atto che la felicità è tanto dolce quanto effimera. Proprio come lo zucchero filato…

Trappole alimentari
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vendrame, Stefano

Trappole alimentari : cosa è andato storto nella nostra dieta e come rimediare / di Stefano Vendrame

Milano : Longanesi, 2024

Abstract: «Sono quattro le cose che non finiscono mai di sorprendermi: primo, quanto disastrosa sia la dieta delle persone; secondo, quanto poco se ne rendano conto; terzo, quanto anche piccoli cambiamenti nelle abitudini alimentari possano fare enormi differenze nello stato di salute; quarto, quanto poco le persone siano disposte a fare tali cambiamenti.» Ne uccide più l'alimentazione (scorretta) che il fumo. In Occidente, oggi, è così. Negli ultimi cento anni l'umanità ha radicalmente trasformato il proprio modo di mangiare. Siamo caduti senza accorgercene in una serie di “trappole” e basta guardare gli scaffali di un supermercato per capire quanto sia radicato il problema: il 90% della superficie è occupata da conserve in scatola, piatti pronti, carne e salumi a perdita d'occhio, biscotti, yogurt zuccherati, gelati e altri alimenti ultraprocessati. Questo cambiamento troppo rapido (se si pensa ai tempi dell'evoluzione naturale) ha colto alla sprovvista il nostro organismo, alterando gli equilibri essenziali a mantenerlo in salute. Purtroppo non ci siamo resi subito conto delle devastanti conseguenze che ciò avrebbe comportato, ma adesso stiamo raggiungendo un punto critico ed è urgente rimediare. Stefano Vendrame, biologo nutrizionista e ricercatore, ci svela le dieci principali trappole alimentari che ci tengono in scacco senza che lo sappiamo e ci indica dieci obiettivi strategici per migliorare la nostra salute. Ogni grande impresa, diceva Laozi, comincia da un piccolo passo. Questo libro ne contiene almeno dieci.

Tutto non benissimo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Spollon, Pierpaolo

Tutto non benissimo / Pierpaolo Spollon ; con Matteo Monforte

Pescara : Ribalta, 2024

Abstract: In una Genova autunnale, l'attore protagonista di una serie tv di grande successo, un tipo particolarmente affascinante, molto amato dal pubblico – soprattutto femminile –, in una pausa dalle riprese scorge in libreria Martina, con cui è stato fidanzato una decina di anni prima. Che il destino l'abbia rimessa sulla sua strada lo fa riflettere, tanto da spingerlo a una rocambolesca ricerca della ragazza, svanita poco dopo nel nulla lasciando dietro di sé una pochette, smarrita in un vicolo. Con quel feticcio tra le mani, ritrovare Martina diventa per lui un'ossessione ma anche un'opportunità per fare una profonda autoanalisi e mettere in dubbio molte delle sue certezze.

La mossa dell'assassino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marsons, Angela

La mossa dell'assassino / Angela Marsons

Roma : Newton Compton, 2024

Abstract: Una tarda sera d'estate, la detective Kim Stone arriva a Haden Hill Park sulla scena di un orribile delitto: una donna è stata legata a un'altalena con del filo spinato e ha una X incisa sulla parte posteriore del collo. La vittima si chiamava Belinda Evans ed era una professoressa universitaria di psicologia infantile ormai in pensione. Perquisendone l'abitazione, Kim e la sua squadra trovano una valigia pronta e indizi di un complesso rapporto tra Belinda e la sorella Veronica. Quando vengono rinvenuti altri due cadaveri con gli stessi segni distintivi, Kim capisce di avere a che fare con un serial killer rituale. Indagando sulle vittime, individua un comun denominatore: tutte e tre erano coinvolte in tornei per bambini prodigio e si stavano recando all'evento annuale. L'assassino è uno dei più spietati che Kim abbia mai incontrato, e l'unico modo per scovarlo è indagare su ogni bambino che ha partecipato alle gare nei decenni addietro. Di fronte a centinaia di potenziali piste e a una sorella in lutto che si rifiuta di collaborare, riuscirà Kim a entrare nella mente del killer e a impedire un altro omicidio prima che sia troppo tardi? Ogni anima ha un lato oscuro. Angela Marsons nel suo nuovo romanzo ci porta a scoprire quanto l'abisso può essere profondo

La donna che fugge
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giménez-Bartlett, Alicia

La donna che fugge / Alicia Giménez-Bartlett ; traduzone di Maria Nicola

Palermo : Sellerio, 2024

Abstract: Nei mesi successivi alla pandemia, nella caratteristica plaza del Nord di Barcellona, si svolge la settimana gastronomica alla presenza di un certo numero di food truck, i camion ristorante che offrono cibo di strada o specialità culinarie delle più svariate regioni del mondo. Sull'evento piomba gelido un fattaccio di sangue. Christophe Dufour, cuoco francese nemmeno quarantenne che gestiva - con il suo socio spagnolo, Eduardo Castillo, detto Bob - un camion specializzato in gastronomia francese, è stato assassinato con due pugnalate. Petra Delicado, mentre sulla scena del delitto cerca di frenare il suo vice Fermín Garzón che accetta con entusiasmo tutti gli assaggi che gli vengono offerti dai possibili testimoni, prova a fiutare una possibile pista. Ma nulla, o poco, emerge del passato della vittima. I ragazzi del furgone accanto hanno visto la sera prima una bella donna francese dai capelli neri parlare con Christophe e fare molti acquisti. L'ispettrice si mette a caccia della donna misteriosa e scopre ben presto che la sua identità e quella dello chef sono false, i nomi veri riconducono a una rete di narcotraffico. Petra nel frattempo è tormentata dal sospetto di una crisi coniugale, ma non è il momento per mollare l'indagine. Percorrendo a ritroso le varie tappe del food truck di Bob e il suo socio, i due poliziotti si ritrovano nei paesi della Catalogna a rovistare nel sordido mondo degli stupefacenti tra bar squallidi, centri sociali loschi, negozi che funzionano da copertura. Con una tensione che non lascia il lettore fino all'ultima pagina, un doppio finale a sorpresa stravolgerà tutte le attese e lascerà letteralmente scossi.

La necropoli di età romana di Lovere (BG)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La necropoli di età romana di Lovere (BG) : una comunità sulle sponde del Sebino / a cura di Maria Fortunati

Quigentole : SAP società archeologica ; Lovere : Centro civico culturale Lovere, ©2024

Abstract: Il ruolo culturale e economico che Lovere ha rivestito in età romana, tra il I e il IV secolo, sino agli esordi del V, si evidenzia grazie agli studi pubblicati in questo volume, compiuti nell’arco di alcuni anni da un gruppo di specialisti altamente qualificati. Gli “scavi” negli archivi sino al 1930, mai condotti in maniera esaustiva prima d’ora, hanno permesso di conoscere e ubicare i rinvenimenti che avvennero in epoche diverse a partire dal XVIII secolo lungo i principali percorsi viari, all’ingresso ed in uscita dall’abitato di Lovere. È stato possibile riconoscere per alcuni siti l’unitarietà della necropoli, le cui caratteristiche si evidenziano comparando le varie scoperte, tra le quali in questo volume si presentano in estensione i risultati degli scavi del 2015. Le sepolture di I e II secolo, tutte a cremazione indiretta, sono in fase con i recinti sepolcrali; la costruzione sembrerebbe risalire ad età claudio-neroniana; essi rimasero in uso, senza apparente soluzione di continuità, nel IV secolo, sino agli inizi del V, con rispetto dei limiti spaziali, anche se in un contesto di abbandono. A partire dal III secolo, sono documentate le sepolture a inumazione; gli spazi cimiteriali delimitati dai recinti continuarono ad essere rispettati ma le strutture murarie subirono un deterioramento, plausibilmente per scarsa manutenzione. Nel IV secolo, si incrementò l’utilizzo delle aree sepolcrali rispetto alla fase precedente. Infine, nell’ultimo periodo, le sepolture si ridussero e divennero più sporadiche rispetto alle fasi precedenti; l’assenza di corredo o di oggetti di abbigliamento impedisce di fornire un’indicazione cronologica precisa che, indicativamente, potrebbe collocarsi tra la fine del IV secolo e gli inizi del V.

Las Américas
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schena, Lino

Las Américas : sei viaggi in America Latina / Lino Schena

Lecce : Youcanprint, 2024

Abstract: Dal primo viaggio in America Latina del 1981, all'ultimo del 2023, sono passati 42 anni e i cambiamenti sociali e politici in quel continente sono stati enormi, ma sono andati di pari passo con la consapevolezza e il disincanto con cui io, negli anni, ho osservato l'evoluzione, i miglioramenti e le ricadute di quei paesi che hanno così tanto in comune. Negli Anni Ottanta del secolo scorso, il mio primo impatto con il Sudamerica fu devastante e — credetemi — c'erano tutte le ragioni perché fosse così: ero impreparato per quel mondo in apparenza tanto vicino culturalmente, ma che io trovavo ancora ostile e persino difficile da capire. Era la visione che poteva avere il turista che viaggiava in gruppo, avendo interesse e tempo solo per i monumenti, per la grandiosa archeologia o per i paesaggi naturali di quelle terre. Tutto è cambiato quando ho cominciato a muovermi con una diversa percezione delle cose, cioè come un viaggiatore, in compagnia di mia moglie e privo di programmi definiti da rispettare, ma vi-vendo alla giornata e senza mai fare troppi calcoli circa il miglior impiego dei giorni successivi, cioè lasciando aperta ogni possibilità. Ho imparato a frequentare i mercati veri e quindi privi di turisti, ad ammirare i lasciti culturali della prima colonizzazione, gli stessi che mi hanno fatto innamorare del barocco e apprezzare anche i cimiteri, che ho sempre cercato di visitare, perché — sono convinto — per comprendere l'America Latina non si può prescindere da questi tre elementi: i mercati, le chiese e i cimiteri. Anche il mio modo di viaggiare, col tempo, s'è fatto più consono ai luoghi visitati: in gruppo e usufruendo di auto o pullman privati si dimezzeranno pure i tempi, ma il contatto con la gente è nullo e, se sei il tipo cui interessa solo l'archeologia o i musei, allora può andare bene così, ma, se cerchi di capire il paese, devi imparare a muoverti usando i mezzi pubblici e con il ritmo della gente locale.

Mala
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fagnani, Francesca

Mala : Roma criminale / Francesca Fagnani

Milano : SEM, 2024

Abstract: La pace è finita e ora le gang sono in guerra. Sotto il manto della grande bellezza, nel sottosuolo perso e dannato di Roma scorre un fiume di violenza. Sequestri, pestaggi, torture e omicidi si susseguono. Lo scontro infuria, invisibile agli occhi dei più. È così da quando, il 7 agosto 2019, Fabrizio Piscitelli detto Diabolik, capo degli Irriducibili della Lazio e ai vertici della “batteria di Ponte Milvio”, viene freddato da un sicario che gli spara alla testa, mentre se ne sta seduto su una panchina al parco degli Acquedotti. Ma Diabolik è solo la punta dell’iceberg di quella rete di organizzazioni criminali che governano sul territorio: connection tentacolare che comprende il cartello di Michele ’o Pazzo, la malavita storica e quella emergente, e poi il sodalizio, spietato e potente, degli albanesi, che sono cresciuti all’ombra di Piscitelli e sono diventati i Signori del narcotraffico. Così, la vendetta è l’innesco di un conflitto senza quartiere per il controllo delle piazze di spaccio, dal litorale ostiense a Tor Bella Monaca: un business gigantesco in cui tonnellate di coca muovono milioni. In queste pagine, voci urlano prima di spegnersi nel buio, armi sparano in pieno giorno, la droga invade le strade, i soldi si prestano a strozzo e i debiti si saldano sempre: a qualunque costo e spesso nel peggiore dei modi. Con il rigore della cronista di razza, Francesca Fagnani esamina le fonti giudiziarie, collega i fatti, ricostruisce antiche alleanze e recenti rivalità che definiscono la geografia criminale della Capitale. "Mala" è un’inchiesta documentata, implacabile e travolgente come una serie tv sui narcos sudamericani, che svela chi sono i nuovi padroni di Roma, la città che si diceva non volesse padroni.

L'ultimo conclave
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cooper, Glenn

L'ultimo conclave : romanzo / Glenn Cooper ; traduzione di Barbara Ronca

Milano : Nord, 2024

Abstract: Era scritto che sarebbero tornati. E ora la Chiesa trema… Quando, a soli due anni dall'elezione, papa Giovanni XXIV viene trovato morto nel suo letto, il Vaticano deve superare in fretta lo sconcerto e organizzare un nuovo conclave. Il giorno d'apertura, dopo la tradizionale processione dei cardinali elettori, viene sancito l'Extra omnes e si chiudono le porte. Nel pomeriggio i fedeli attendono l'esito della prima votazione, tuttavia le ore passano e dal comignolo su cui sono puntate migliaia di telecamere non esce nessuna fumata, né nera né bianca. Stretta fra gli obblighi del cerimoniale e un senso di inquietudine sempre più forte, la segretaria di Stato Elisabetta Celestino decide di compiere un atto senza precedenti: rompere il sigillo del conclave e aprire le porte. E la scena che si trova davanti è surreale. La Cappella Sistina è vuota. I cardinali elettori sono svaniti nel nulla. Arrivato in Vaticano come collaboratore della CNN per commentare il conclave, Cal Donovan si unisce subito alle indagini su quella scomparsa apparentemente impossibile. E, mentre il mondo rimane col fiato sospeso in attesa di notizie, a poco a poco Cal si rende conto con orrore che quello è solo l'ultimo tassello di un piano ordito da un gruppo di persone potenti e determinate, persone che da otto secoli tramano nell'ombra per lavare nel sangue le colpe della Chiesa e ricostruirla dalle fondamenta…

Eredi Piedivico e famiglia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vitali, Andrea

Eredi Piedivico e famiglia / Andrea Vitali

[S.l.] : Einaudi, 2024

Abstract: Oreste Piedivico, il veterinario di Manerbio, è una figura rispettata e ben accolta nel paese. È anche un bell’uomo e quando è pronto a convolare a nozze, trova subito moglie. Si sposa con Ludovica, figlia di un allevatore, ma la gravidanza difficile di Ludovica porta scompiglio nella loro esistenza e nel loro matrimonio: la donna si ammala e il loro figlio, Felicino, nasce gracile e delicato, ma dotato di un’intelligenza fuori dal comune. Tuttavia, il destino beffardo stronca sul nascere la gioia di Oreste: un tragico incidente in motocicletta lo strappa alla vita prima che possa vedere suo figlio crescere e sviluppare il suo talento. Ludovica, dopo essersi ripresa da un periodo di depressione, torna tra le braccia del suo vecchio spasimante e dà alla luce un altro figlio, un ragazzo dalle qualità molto diverse da Felicino. E nel corso degli anni, dopo la guerra, la famiglia Piedivico affronterà una serie di conflitti che culmineranno in una resa dei conti, mettendo in luce le dinamiche complesse e i segreti sepolti sotto la superficie delle apparenze. “Eredi Piedivico e famiglia” è una commedia amara e divertente che ci porta in un viaggio nel tempo, attraverso le gioie e i drammi di una famiglia italiana