Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Splendi più che puoi

La Rattaro ha colpito ancora e lo ha fatto con questa storia vera. Una tematica che ai giorni d'oggi viene affrontata spesso e che ci rende partecipi e sensibili della violenza sulle donne.

Orfani bianchi - Antonio Manzini

Un libro molto bello, scritto bene e si finisce in poco tempo. Peccato per il finale crudele e molto triste. È un romanzo che porta alla luce la realtà che noi molto spesso ignoriamo.

Io sono con te - Melania G. Mazzucco

Storia drammatica d'immigrazione ma anche di speranza. Brigitte, la protagonista, donna molto forte e coraggiosa, dopo essere stata cacciata dal suo paese natale, il Congo, solo perché aveva fatto il suo dovere d'infermiera, sta cercando (e glielo auguro fortemente) di rifarsi una vita in un Paese, l'Italia, non sempre ospitale, ma che possiede risorse umane incredibili.

Lettere contro la guerra - di Tiziano Terzani

E' difficile trovare un libro di Tiziano Terzani che non sia interessante e questo non fa eccezione. Quel qualcosa in più è la profezia e l'attualità dei temi della guerra e del conflitto culturale e non con il mondo islamico. L'opinione espressa è genuinamente apolitica e derivante dall'esperienza concreta in quel mondo. Dispiace che l'autore non possa commentare su questo tema oggi.

La colpa - Higashino Keigo

Bellissimo. Come sempre lo stile di Higashino impedisce di distogliere l'attenzione fino alla fine, anche se non si tratta di un poliziesco. L'approfondimento nei legami familiari, l'amore a trecentosessanta gradi, lo sprone alla vita e alla speranza e l'analisi chirurgica della società giapponese sono le caratteristiche di questo romanzo che, personalmente, penso possa essere un valido aiuto anche a rimettersi in pace con il mondo.

Vecchi, folli e ribelli - Giampaolo Pansa

Mi dispiace ma questo libro non è del solito Pansa. Sembra forzato, giusto per fare uscire qualcosa a richiesta dell'editore.
Storie che vorrebbero essere "piccanti" ma risultano solo poco credibili.
Storie ripetitive, prevedibili, copie scontate e (poco) pruriginose, offerte come squarci di vita vissuta; storie deboli e, appunto, troppo sceneggiate per essere ritenute vere.
Forse la vena storica e narrativa che è stata la fortuna di Pansa si è esuarita

L'ultimo amore di Baba Dunja - Alina Bronsky

L’ultimo amore di Baba Dunja è un libercolo di quelli leggeri solo nella dimensione e non nel contenuto. In superficie è la storia di una nonnina rotonda, di una vecchietta arzilla pronta a lottare per ogni sua ruga mentre in realtà, fra le righe del romanzo di Alina Bronsky, si nascondono svariati sogni e desideri che sono di una genuinità che fa quasi paura, di quella che abbiamo dimenticato chissà dove e quando rintracciamo ci si lacera il cuore al pensiero che della purezza può vivere ancora su questo pianeta.

https://justanotherpoint.wordpress.com/2017/02/06/leggendo-137-lultimo-amore-di-baba-dunja/

La paranza dei bambini - Roberto Saviano

E' la storia di un gruppo di sedicenni che prova ad inserirsi nel sistema della criminalità organizzata di Forcella, quartiere di Napoli. L’obiettivo è costituire un nuovo clan e ottenere il controllo del territorio nella zona della città partenopea dove il Marajà, Lollipop, Drone, Biscottino, Tucano e gli altri vivono e passano gran parte del tempo.
Non si tratta di ragazzi ai margini, né hanno genitori al servizio della malavita. Sono dei normalissimi inquieti adolescenti: scorrazzano per le vie in sella ad uno scooter, frequentano svogliatamente la scuola, giocano con la Playstation e hanno qualche ragazza a cui ronzare intorno. Inizialmente si prestano come manodopera spicciola delle famiglie camorriste che gestiscono il traffico di droga nel quartiere. In cambio vogliono soldi e un privé – un tavolo sempre riservato – nel locale di tendenza sul lungomare di Posillipo. Le ambizioni si spingono presto più in là. La paranza deve guadagnare terreno nel mercato dei boss, approfittando del fatto che i vertici del Sistema da un po’ hanno iniziato ad indebolirsi.

Trovi l'intera recensione sul mio blog http://lesereneredellasere.myblog.it/la-paranza-dei-bambini-di-roberto-saviano/

L' estate dei segreti perduti - E. Lockhart

Cosa penso di questo libro? Non lo so...
Si lascia leggere velocemente, i capitoli sono brevi, la storia è interessante ma... se non fosse per il finale sembrererebbe a prima vista quasi scialbo e uguale a tanti.
Invece arrivi all'ultima pagina e ti chiedi se hai letto veramente tutto il libro o ti sei perso qualche pezzo, però dai tutto sommato lo consiglio perchè ha risvolti psicologici e tocca pure l'argomento memoria selettiva, o in questo caso, amnesia selettiva, scordiamo ciò che ci ha fatto più male, quasi a voler rimuovere i motivi veri del nostro disagio.