Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Napoli - Michael Buttler

Ho preso in prestito varie guide di Napoli per crearmi una sorta di guida mia, ben organizzata, con tutto ciò che avrei potuto vedere nella mia permanenza a Napoli. Ho iniziato a fare questo diario ma quando è arrivato questo libro, la mia guida personale, così come l'avevo pensata, è già fatta in questo libro (e anche meglio).
Pensare che quando l'ho prenotato insieme agli altri mi ero detto: cosa la prendo a fare una guida di Napoli fatta da uno straniero? Cosa vuoi che ne sappia... E invece organizzazione 10 e lode

Il racconto dell'ancella - Margaret Atwood

Bello e terribile, le due definizioni che darei di questo libro.
Molto bello perchè raccontato molto bene dalla protagonista, molto bello perchè per fortuna è solo un libro.
Terribile perchè la descrizione della condizione in cui sono tenute le donne, e pure gli uomini "disobbedienti", in questo ipotetico futuro prossimo, derivante da contaminazioni atomiche, è qualcosa di veramente sconcertante, qualcosa che nessuno penso si auguri avvenga davvero...
Anche se, forse, in alcuni paesi e in alcune culture, la situazione descritta non si discosta di molto da quella reale...
Consigliato a tutti, soprattutto a chi si lamenta sempre di tutto quel che ha e che può fare, consigliato a chi non si crede libero di agire come meglio crede, anche nelle piccole e semplici azioni quotidiane.

La balia - Petros Markaris

Abbastanza lento e un po banale, manca sopratutto la parte "gialla" della trama, quella che ti tiene incollato al libro anche se hai sonno. Per me ci sono troppi nomi da ricordare e spesso con una parte veramente marginale. La storia? Non è il piatto principale!

Il ciclope - Paolo Rumiz

Purtroppo mi aspettavo qualcosa di diverso, di più coinvolgente. La storia non mi ha appassionato e addirittura a tratti l'ho trovato noioso, non il Rumiz che conosco insomma...

L'inferno degli angeli - di Massimiliano Frassi

Cosa penso di questo libro?
Penso che sia un libro meraviglioso che parla di fatti terribili e indicibili.
Penso che si parla di cose che non dovrebbero accadere...e continuano ad accadere...restando il più delle volte impunite.
Penso che NESSUNO abbia il diritto di fare questo a delle creature innocenti, che hanno tutta la vita davanti e son costrette a crescere, a volte a morire, troppo in fretta.
Penso che sia un libro da leggere assolutamente per finirla di fare gli struzzi e far finta che queste cose non accadano.
Penso che Massimiliano Frassi sia una persona che un cuore enorme, con coraggio da vendere, da seguire ad esempio e soprattutto da aiutare, in questo ingrato ed enorme compito di cui si fa carico.
Penso che sia l'unico libro letto finora, e ne ho letti moltissimi, che mi abbia fatto piangere lacrime amare, che mi abbia lasciato dentro una tristezza e una rabbia infinite.
Penso che allo stesso tempo, sia l'unico libro che mi abbia dato fiducia e speranza, sapendo che esistono persone che combattono questa piaga terribile con tutte le loro forze e credono che questi bimbi possano ancora provare amore per la vitae per le persone....
   

Uomini nudi - Alicia Giménez-Bartlett

Uomini nudi entra così intensamente e prepotentemente nella testa del lettore perché è proprio come la parola su cui cade l’occhio nel titolo: nudo. Non ha riguardi, non ha remore: Uomini nudi descrive tutte le vicende così come accadono, si muove attorno ai protagonisti ma soprattutto nelle loro teste per scavare nel loro animo più profondo. https://justanotherpoint.wordpress.com/2017/08/10/leggendo-151-uomini-nudi/

Cuore di rondine - Comandante Alfa

   Che dire di questo libro?
Emozionante e coinvolgente dalla prima all'ultima pagina.
Non è frutto della fantasia, ma è l'autobiografia di un comandante del GIS, Gruppo Intervento Speciale dei carabinieri, e racconta di fatti realmente vissuti, e che conosciamo, che mi hanno toccato personalmente e profondamente.
Uno su tutti, la strage di Nassiriya e tutto quel che ne è conseguito...
A tratti tecnico, ma comprensibilissimo, a tratti introspettivo e con descrizioni del carattere e dei risvolti umani che ci sono sotto una divisa; sì perchè la maggior parte di noi vede una divisa e subito pensa ad un uomo forte e coraggioso, ad un robot quasi, ma sotto c'è un cuore che batte come il nostro, combattuto tra mille dubbi e mille pensieri, umano sotto tutti i punti di vista, diviso tra una famiglia che lo aspetta a casa e una famiglia con cui ha preso un impegno a vita per difendere i suoi simili e la sua patria.
"Tutti noi sappiamo che la meta ultima della vita è la morte ma non sappiamo né quando e né dove ci coglierà e in ciò risiede il fascino della vita. Quando però ci rendiamo conto che ci ha appena sfiorato, passandoci a pochi centimetri, leggera come un velo, quando percepiamo il suo alito sul collo, allora la nostra prospettiva cambia e la vita stessa riacquista valore laddove lo stava perdendo e colore laddove stava sbiadendo."
Questo è solo uno dei tantissimi pensieri che mi sono rimasti impressi e su cui c'è molto sda riflettere.

Notte e nebbia - un film di Alain Resnais

Un documentario che, senza giri di parole e con la potenza evocativa delle immagini, mette a nudo la cruda realtà e interroga le nostre coscienze: l'uomo è capace di terribili mali? Le sequenze dei corpi esanimi, barbaramente uccisi nei lager nazisti e privati fino all'ultimo grammo dell'umana dignità, parlano da sole. Il commento della voce fuori campo non fa che prenderne atto. Alain Resnais denuncia in questo film la tragedia di cui il nazismo si è macchiato affinché MAI PIÙ (queste le due parole scolpite nel memoriale internazionale di Dachau) si ripeta un simile dramma.