Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Diari e memorie

Trovati 6520 documenti.

Mostra parametri
Un figlio e ho detto tutto
0 0 0
Libri Moderni

The Pozzolis family

Un figlio e ho detto tutto / The Pozzolis Family

Milano : Mondadori, 2017

  • Copie totali: 18
  • A prestito: 15
  • Prenotazioni: 18

Abstract: "Con tutta questa gioia e questo ottimismo, se non dessimo alla luce un bambino sarebbe un crimine contro l'umanità." Alice e Gianmarco si innamorano, di quell'amore puro, irrazionale e folle che provano gli adolescenti alla prima cotta estiva. Invece loro sono ultramaggiorenni e si baciano contro una saracinesca a Milano. A gennaio. Nel giro di una settimana si fidanzano, si presentano ad amici e parenti e infine vanno a vivere sotto lo stesso tetto. E in un giorno qualunque di questo travolgente bazar di allegria, mangiate di gusto, colpi di testa, ottimo sesso, risate incontrollabili e alcol, tanto alcol, decidono di voler mettere al mondo un figlio. "E ho detto tutto". Per la coppia si aprono inattesi orizzonti, non sempre tersi come gli avevano raccontato. Ed è ancora niente rispetto a quello che li attende quando il dolce dittatore col ciuccio si insedierà al vertice della loro esistenza. Alice Mangione e Gianmarco Pozzoli, in arte The Pozzolis Family, si raccontano in questo testo che è sia uno spassoso romanzo sia un toccante diario personale. Un ritratto senza filtri dei dubbi e delle scoperte di una generazione che affronta oggi la sfida di passare da due a tre. Sottoposti all'ambiziosa pretesa di voler vivere al massimo la dimensione di coppia e quella di bravi genitori, i Pozzolis ci consegnano una delirante cronaca della loro vita, offrendo al lettore un'iniezione di positività.

Il bambino irraggiungibile
5 1 0
Libri Moderni

Sirianni, Manuel

Il bambino irraggiungibile / Manuel Sirianni

[Milano] : Bompiani, 2017

  • Copie totali: 13
  • A prestito: 8
  • Prenotazioni: 0
Fatto a mano
0 0 0
Libri Moderni

Thorstensen, Ole

Fatto a mano : il diario di un falegname filosofo / Ole Thorstensen ; traduzione di Enrico Bistazzoni

Milano : Rizzoli, 2017

  • Copie totali: 7
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "Non considero la polvere sporcizia. La polvere è polvere. Posso riempirmi di polvere, al punto di essere completamente grigio, oppure posso sporcarmi. Sono due situazioni differenti." La storia la racconta, in prima persona, un esperto falegname e carpentiere norvegese cui la famiglia Petersen commissiona la ristrutturazione di una mansarda. Siamo così condotti in un mondo che appare distante, l'universo del lavoro manuale, dell'artigiano, di chi disegna progetti su misura e lo fa con passione autentica e dedizione. Niente a che vedere con una spedizione domenicale all'lkea. Dal momento dell'incontro con il futuro cliente fino al trasferimento della famiglia nella nuova «ala» della casa, ecco un originale diario che dà conto, con un linguaggio essenziale e rigoroso, qua e là venato di nordica impudenza, di ogni più piccolo e fondamentale passaggio: la delicata trattativa fra le parti per accordarsi sul progetto, il calcolo del preventivo, l'organizzazione del cantiere, l'amorevole cura con cui il bravo artigiano sa e deve trattare i suoi preziosi attrezzi. Un resoconto agile e ricco di spunti sul lavoro e sul suo valore identitario, sull'orgoglio del mastro artigiano, su cosa significhi piantare chiodi in un pezzo di profumato legno di pioppo. Sono il sudore, la fatica, i tagli sulla pelle, insieme alle frustrazioni e alle piccole esplosioni di gioia pura a fondare un lavoro ben fatto. Perché lavorare con le mani, in fin dei conti, è un ottimo modo - anche - per pensare

Per primo hanno ucciso mio padre
0 0 0
Libri Moderni

Ung, Loung

Per primo hanno ucciso mio padre / Loung Ung ; traduzione di Sara Puggioni

Milano : Piemme, 2017

  • Copie totali: 9
  • A prestito: 5
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La cacciata dal paradiso per Loung Ung ha una data: il 17 aprile 1975. Fino ad allora, la sua infanzia, come quella dei sei fratelli, è stata meravigliosa, grazie all'amore della mamma e del papà, un alto ufficiale del governo cambogiano. Loung amava addentrarsi con la famiglia nei coloratissimi mercati di Phnom Penh, dove vivevano, tra profumi di zuppe di noodles e noccioline tostate e chiassosi animali. Ma quel 17 aprile, quando lei ha solo cinque anni, il paradiso va in frantumi. Gli Khmer Rossi di Pol Pot prendono la città. Tutta la Cambogia piomba nell'incubo di un regime brutale. La famiglia Ung è in pericolo, data la posizione del padre, e deve abbandonare la casa, le comodità, la sua stessa identità, per fuggire in campagna e nascondersi di villaggio in villaggio. Infine devono separarsi, con la speranza di ritrovarsi tutti un giorno. I fratelli di Loung vengono imprigionati, invece lei, così piccola, è destinata a un campo di addestramento per giovani soldati. Per lunghi anni dovrà lottare ogni singolo momento per non cedere alla fame, alla fatica e alla disperazione. La violenza la circonda, e i suoi occhi di bambina sono testimoni di cose che nessuno dovrebbe vedere in una vita. Quasi due milioni di cambogiani morirono in quel genocidio. Quando finalmente, con l'arrivo dei vietnamiti, l'incubo finisce, per Loung inizia la lunga ricostruzione di se stessa e della sua famiglia. Con una forza d'animo incredibile per una bambina e gli insegnamenti del padre, riuscirà a ricrearsi una nuova vita, un nuovo e diverso paradiso.

L'ho fatto per le donne
0 0 0
Libri Moderni

Segato, Massimo - Pasqualetto, Andrea

L'ho fatto per le donne : confessioni di un ginecologo non obiettore / Massimo Segato, Andrea Pasqualetto

Milano : Mondadori, 2017

  • Copie totali: 10
  • A prestito: 3
  • Prenotazioni: 0

Abstract: «"Lo vede questo, dottore?" mi disse Barbara indicando con un cenno della testa il neonato che piangeva fra le sue braccia. "Si chiama Giulio, è un suo errore." Ebbi un momento di smarrimento. I rumori del reparto si erano fatti di colpo lontani, confusi, i vagiti si mescolavano al trambusto della domenica in un unico, soffuso brusio di fondo.» Il dottor Massimo Segato, ginecologo non obiettore, aveva sbagliato l'intervento di interruzione volontaria della gravidanza e il piccolo era nato. «È stato l'errore più bello della mia vita» confessa oggi, dopo aver visto crescere Giulio. Alla commovente vicenda del bambino che non doveva nascere, si alternano nel suo racconto le storie non meno struggenti di alcune delle donne che ha incrociato nel corso di quasi quarant'anni di professione esercitata al Servizio Interruzioni dell'ospedale vicentino di Arzignano quando faceva parte di una équipe osteggiata da una terra profondamente cattolica: l'«Equipo de la muerte», come l'avevano ribattezzata gli antiabortisti. In queste pagine Segato confessa i dubbi e le difficoltà del suo delicato e lacerante lavoro, e parla di quelle donne e dei loro segreti: ragazze inconsapevoli, amanti incinte, giovani stuprate. Sono storie di dolore, di figli mai nati, ma sono anche storie coraggiose di profondo amore, come quello di Caterina e Lucrezia per i loro bambini malformati e voluti. Ci sono le paure delle ventenni, le preoccupazioni delle quarantenni, il ruolo degli uomini. E le ripercussioni psicologiche sulle scelte fatte, che a volte emergono a distanza di anni. Su tutto grava il peso del dubbio che non lo abbandonerà più: «Ho conosciuto migliaia di donne disperate e ho sempre pensato ai loro drammi, alle loro vite. Le ho ascoltate e aiutate. Un giorno ho però iniziato a udire anche la voce dell'embrione. E ho visto una realtà diversa che ha insinuato nella mia mente dei dubbi. Quanti bambini come Giulio non avevo fatto nascere? Ma poi subentrava la ragione, che nel mio caso ha un grande potere. Sono laico, non sono credente. Cercavo una coerenza rispetto alla scelta fatta. Mi sovvenivano così altri, opposti pensieri nei quali cullare il lavoro di tanti anni: "Se non intervengo io lo farà qualcuno, clandestinamente, e quella donna rischierà la vita. La legge c'è, devi solo applicarla, senza porti tante domande. Lo fai per salvare lei...". Prima pensavo una cosa, poi un'altra. Prima la donna, poi il bambino, poi di nuovo la donna. Avrei voluto salvare entrambi, ma non era possibile».

Briciole di me
0 0 0
Libri Moderni

Boero, Michela

Briciole di me / Michela Boero

Novate Milanese : Fabbrica dei segni, 2017

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "Briciole di me" è una testimonianza: è la messa a nudo delle battaglie quotidiane affrontate da chi è affetto da anoressia. Da ormai dieci anni, giorno dopo giorno, questo malessere profondo quasi invincibile attanaglia l'autrice. Questo è il diario di paure, ansie, sconfitte. Eppure l'autrice non smette di coltivare sogni, di alimentare speranze e di porsi obiettivi quotidiani per vincere la sua battaglia. Questo è il diario della sua vittoria.

Il dossier
0 0 0
Libri Moderni

Garton Ash, Timothy

Il dossier / Timothy Garton Ash ; traduzione di Maria Cristina Leardini, Emilia Benghi

Milano : Garzanti, 2017

  • Copie totali: 6
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Nel 1992, dopo la caduta del muro di Berlino e dopo che gli archivi dell'Europa dell'Est vennero aperti, Timothy Garton Ash varcò la soglia del ministero che ora controlla i dati della Stasi e chiese se ci fosse un dossier sul suo conto. Scoprì quindi che esisteva una cartella con scritto sulla copertina "Romeo", il suo nome in codice. "Dossier Romeo" è il resoconto della sua ricerca nel passato alla (ri)scoperta di un mondo ormai lontano. L'autore rivisita i luoghi del potere, cerca i vecchi amici, scopre insospettati nemici, prova a rintracciare le persone coinvolte nel caso. E la sua vicenda personale gli serve da spunto per riflessioni di carattere più generale, sulla storia recente, gli errori degli uomini, la democrazia e la dittatura.

Lo zaino di Emma
0 0 0
Libri Moderni

Fuga, Martina

Lo zaino di Emma / Martina Fuga

Milano : Mondadori, 2017

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Martina Fuga, mamma di una bimba con sindrome di Down, racconta la sua storia di vita possibile. Ricordi, episodi, riflessioni - narrati in una prosa asciutta ed essenziale - delineano il suo percorso di accoglienza della disabilità della figlia intrapreso tra difficoltà e successi quasi dieci anni fa. Lontano da intenti buonisti, spietato come la verità impone, Lo zaino di Emma racconta lo straordinario rapporto che lega una madre a una figlia e offre spunti di riflessione a chiunque si interroghi sul senso vero della vita.

Guida poco che devi bere
0 0 0
Libri Moderni

Corona, Mauro

Guida poco che devi bere : manuale a uso dei giovani per imparare a bere / Mauro Corona

Milano : Mondadori, 2017

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Consapevole di aver trascorso anni di bevute colossali - cantati e celebrati anche nei suoi libri - Mauro Corona ora cambia passo: si guarda indietro con lucidità e con l'atteggiamento critico di chi sa che nella vita gli è andata bene e sente che è arrivato il momento di mettere in guardia i giovani, perché non prendano con leggerezza, e tantomeno con esaltazione, l'alcol, nemico subdolo e accattivante. Non si considera un medico, né uno psicologo, né un "indicatore di vie con l'indice puntato": è sempre lui, uno che ha fucilato la serenità della sua vita con l'alcol, nello specifico il vino. E sa benissimo che raccomandare ai giovani di non bere è come pretendere che non piova, quindi tanto vale dare loro qualche dritta per "bere bene senza fracassarsi il naso". Richiamando i suggerimenti che lui, a sua volta, non ha mai ascoltato, rievocando le memorabili avventure tra i monti di Erto e la valle del Vajont, e le sbronze che hanno tagliato le gambe dei suoi compagni e le sue, Mauro Corona stila un elenco di consigli, anzi, di veri e propri comandamenti. Tenendosi volutamente alla larga da falsi moralismi, solleva un problema importante e lo affronta con la sua consueta ironia, regalandoci un vademecum agile e spassoso e dedicando a tutti noi, noi bevitori, un augurio irriverente ma profondamente saggio: "Bevete e divertitevi, ma non cancellate con l'alcol le vostre tracce".

La porta gialla
0 0 0
Libri Moderni

Bassi, Erica

La porta gialla / Erica Bassi

Cinisello Balsamo : San Paolo, 2017

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: A Erica viene diagnosticato un tumore: questo l’inizio del libro e di una vicenda che sarebbe come tante, se non si manifestasse sostenuta, quotidianamente, dalla fede. Fede in Dio, innanzitutto, ma anche fiducia nel proprio nucleo familiare, che si stringe attorno alla mamma e moglie e che, con lei, esprime in queste pagine un cammino di speranza e di riflessione. Lungo le pagine che Erica ci consegna, emerge un desiderio profondo e condiviso di continuare a stare nella vita con un sorriso, nonostante la fatica e il dolore, nonostante i momenti difficili. Come in un coro, accanto alla voce dell’autrice di questo piccolo e profondo “diario spirituale”, ecco dunque manifestarsi tutte le domande, i dubbi, le angosce e le speranze di lei e dei componenti della sua famiglia (il marito Davide e i tre figli) che sempre, in questi casi, sono i primi a dover condividere il dramma della malattia. La porta gialla – quell’uscio di fronte al quale Erica accoglie il referto medico – diventa allora l’immagine di una soglia che conduce a una vita mutata dal dolore; e che diventa occasione non per disperare, ma per riscoprire una nuova prospettiva personale, familiare, amicale. E, soprattutto, per meditare in modo consapevole sul senso profondo del credere in famiglia. Un piccolo dono fatto a ogni lettore.

La perdono, Padre
0 0 0
Libri Moderni

Pittet, Daniel

La perdono, Padre / Daniel Pittet ; con la collaborazione di Micheline Repond ; prefazione di Papa Francesco

Milano : Piemme, 2017

  • Copie totali: 11
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Non ci sono mezzi termini nei fogli che un giorno papa Francesco riceve. Dopo quasi vent'anni di silenzio, Daniel Pittet ha deciso di raccontare la sua storia di bambino abusato per quattro anni da un prete. Usa parole crude, pesanti, sconvolgenti per descrivere quello che ha subito, perché solo così si può dipingere l'abisso in cui una violenza trascina un bambino. Papa Francesco legge e decide di scrivere una prefazione a quelle pagine che diventeranno questo libro. È un'iniziativa coraggiosa, non è mai successo che un papa si esponesse così per una testimonianza tanto scottante, infatti sono in molti a sconsigliarlo. Ma la "tolleranza zero" di Bergoglio contro la pedofilia passa anche da questo gesto senza precedenti, da questa assunzione di responsabilità della Chiesa e di condanna totale dei colpevoli e della parte di gerarchia - vescovi o cardinali - che li proteggesse. Daniel oggi è un padre di famiglia, ed è riuscito ad affrontare l'inferno e a conservare la fede nonostante tutto. Il suo percorso non è stato facile, le cicatrici sono tutte lì, ma ha deciso di costruire la sua vita sul perdono, all'interno della Chiesa, e di impegnarsi per aiutare altre vittime come lui, per fare in modo che non ci siano più altre vittime come lui. Ci sono molte ragioni per cui questo libro è destinato a lasciare un segno profondo: la trasparenza del racconto, che spazza via decenni di omertà e rimozioni nel raccontare queste vicende; l'intervista al sacerdote responsabile dell'abuso, un documento rarissimo e a suo modo illuminante. E soprattutto, l'inequivocabile presa di posizione

Pianista
0 0 0
Libri Moderni

Szpilman, Wladislaw

Pianista : Varsavia 1939-1945 : la straordinaria storia di un sopravvissuto / Wladyslaw Szpilman ; traduzione di Lidia Lax

Milano : Baldini & Castoldi, 2017

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il 23 settembre 1939 Wladyslaw Szpilman, un giovane pianista di Varsavia, suonò il "Notturno" in C diesis minore di Chopin per la radio locale, mentre le bombe tedesche cadevano sulla città. Più tardi, un ordigno tedesco distrusse la centrale elettrica e la stazione radio polacca fu ridotta al silenzio. La guerra precipitò Varsavia nell'orrore dell'occupazione nazista. Rinchiusi nel ghetto, gli ebrei furono a poco a poco decimati. Agghiacciato testimone degli eventi che porteranno alla rivolta e all'evacuazione della città, Szpilman vide morire molti dei suoi amici e la sua intera famiglia, riuscendo miracolosamente a sopravvivere tra le rovine della sua amata Varsavia. "Il pianista" è allo stesso tempo la storia straordinaria della tenacia di un uomo di fronte alla morte e un documento della misteriosa, possibile umanità degli esseri umani: la vita di Szpilman fu salvata da un ufficiale tedesco che lo udì suonare quello stesso "Notturno" di Chopin su un pianoforte trovato fra le macerie

Ti seguirò fuori dall'acqua
0 0 0
Libri Moderni

Fani, Dario

Ti seguirò fuori dall'acqua / Dario Fani

Milano : TEA, 2017

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "In questo libro racconto i primi tre mesi di vita con mio figlio, fra incubatrici, fili, sonde e luci artificiali. Un bimbo prematuro e inatteso. È lì che si è deciso cosa sarebbe stato della sua e della mia vita. Se una disgrazia o un'avventura. Francesco è nato con la sindrome di Down. Davanti al vetro della neonatologia ho cominciato un lungo, appassionato, rabbioso dialogo con lui, "colpevole" di non corrispondere alle mie aspettative. Prima di lui, ero un uomo di "velocità". Ottenevo successi facilmente. Consideravo il dolore l'espressione materiale della sconfitta e dell'infelicità. Attraverso di lui ho capito tante cose. Le sue iniziali difficoltà mi hanno aperto il cuore e insegnato la modestia e il rispetto per ogni creatura. Intendo dire che, se io ho messo al mondo mio figlio, lui per certo, attraverso la prova che ha accompagnato la sua nascita, mi ha rimesso nel mondo della vita. Una vita lenta ma senza paura. L'unica vita che ha un senso vivere, per quanto banale tutto questo possa apparire ai più. E grazie a lui ho capito forse la cosa fondamentale: che la sindrome di Down non è una malattia, ma una particolare condizione genetica. Diventare padre di una fragilità mi ha obbligato a un cambiamento. Sono stato costretto ad appropriarmi di una ricchezza d'umanità che non mi sarà mai più tolta"

Il commerciante di bottoni
0 0 0
Libri Moderni

Silvestri, Erika

Il commerciante di bottoni / Erika Silvestri ; prefazione di Walter Veltroni

Milano : Rizzoli, 2017

  • Copie totali: 7
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Cioccolata contro dolore. Marmellata contro ricordi. È un metodo che funziona, lo uso anch'io quando sono triste, con i bottoni. Apro la scatola e li spargo tutti sul pavimento. Li metto in fila per forma, per colore, ogni volta mi stupisco di quanto sono diversi. Ti ricordi quando te l'ho raccontato? Dallo sguardo ho capito che sapevi di cosa parlavo. "Bottoni. Ma guarda il destino! Anche a me piacciono tanto. Ora che ci penso non te l'ho mai detto, ma ho diretto un'azienda di bottoni per anni." In questo libro, l'amicizia tra un sopravvissuto di Auschwitz e una ragazza.

Và dove ti porta il ruolo
0 0 0
Libri Moderni

De Gregorio, Lucia

Và dove ti porta il ruolo : avventure semiserie di una docente precaria nella Repubblica delle banane / Lucia De Gregorio ; prefazione di Marco Travaglio ; illustrazioni di Beatrice De Laurentiis

[S.l.] : Giraldi, 2016

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: L'autrice narra le peripezie di una precaria, che per dieci anni, in giro per lo Stivale, insegue il posto fisso in compagnia di altri "sfigati" come lei. Con una narrazione dai toni caustici, irriverenti, ma anche frizzanti e divertenti, prende di mira tutti quei politici che, pur non sapendo nulla di scuola, regalano perle di saggezza agli addetti ai lavori e propinano riforme e Controriforme annunciate come risolutive, foriere di speranza per chi avrà il privilegio di provarle sulla propria pelle... e che invece si rivelano sempre delle «boiate pazzesche», come le ha definite Travaglio, nella prefazione. Passa in rassegna l'iter (leggasi via crucisi) per arrivare al ruolo, raccontando delle scuole di specializzazione in cui nessuno ha imparato nulla, del "concorsone", diabolicamente ideato dal ministro Profumo, della creazione delle graduatorie ad esaurimento (definizione sinistramente profetica voluta da Fioroni), dell'anno di prova e formazione da affrontare e superare una volta passati in ruolo, magari a cinquant'anni suonati, dopo averne trascorsi trenta a stagionare in graduatoria. Il tutto, spesso lontani dalla propria terra, attrezzandosi per condurre un'esistenza il meno vagabonda possibile e affidandosi fiduciosi a san Sussidio, il santo patrono di tutti i precari della repubblica bananesca, che dal 1° luglio fino al 31 agosto si pongono sotto la sua benefica protezione, per ricevere, in ossequio al dono dell'ubiquità, il tanto sospirato miracolo: mangiare pane e companatico, fino a settembre, quando la scuola ricomincerà.

Soffia forte il vento nel cuore di mio figlio
0 0 0
Libri Moderni

Bocca, Carolina

Soffia forte il vento nel cuore di mio figlio / Carolina Bocca

Milano : Mondadori, 2016

  • Copie totali: 32
  • A prestito: 9
  • Prenotazioni: 1

Abstract: Una madre racconta in prima persona il cammino impervio, coraggioso, talvolta drammatico intrapreso per salvare suo figlio da un'adolescenza difficile: amicizie sbagliate e una spirale distruttiva di dipendenza. La narrazione, in forma di memoir, si svolge attraverso i sentimenti e le emozioni più intense dei protagonisti e rivela la metamorfosi di una madre che dall'incubo della disperazione decide di reagire e mettere tutto in discussione pur di salvare suo figlio. Il percorso inevitabilmente coinvolge i membri della famiglia, ognuno dei quali deve confrontarsi con le proprie ombre e i propri scheletri nell'armadio, nel tentativo di sciogliere i nodi che minano l'unione familiare e che forse hanno spinto il ragazzo a fare uso di marijuana. Sì, la canna, l'innocente spinello troppo spesso sottovalutato, è invece alla base di cambiamenti radicali nel carattere e nel comportamento, con conseguenze anche drammatiche. Un diario intimo, una voce toccante che sfida la paura dell'ignoto e alla fine riesce a riconquistare la gioia di vivere. Una testimonianza che può essere di aiuto a tutti coloro che affrontano nel quotidiano il controverso periodo dell'adolescenza.

Zingari in Antartide
0 0 0
Libri Moderni

Manzoni, Marcello

Zingari in Antartide / Marcello Manzoni

Lecco : Alpine Studio, 2016

  • Copie totali: 4
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Questa è la storia dell'incredibile viaggio compiuto da Marcello Manzoni e Ignazio Piussi nell'estate polare 1968/69, sulla catena Transantartica, durante la prima spedizione italiana Cai-Cnr in Antartide. È il racconto di un'esplorazione condotta in totale isolamento nel profondo Sud del mondo, lungo gli sconfinati ghiacciai della calotta polare e attraversando montagne sconosciute. La marcia, le decisioni e le speranze si alternano finché l'incertezza della via e i pericoli diventano una minaccia mortale, quando le tempeste impediscono il ritorno e le provviste stanno terminando. Una delle più audaci avventure compiute da un gruppo di due soli uomini con al seguito solo due zaini, una tenda, una bussola e una mappa, ma determinati a partire e a esplorare un luogo interdetto agli uomini. Nella meraviglia del paesaggio polare e in una situazione di rischio estremo si evolve il legame umano fra i due compagni, trasformandosi in sincera amicizia.

Tolkien e l'Italia
0 0 0
Libri Moderni

Cilli, Oronzo

Tolkien e l'Italia / Oronzo Cilli. Il mio viaggio in Italia : diario inedito dell'agosto 1955 / John Ronald Reuel Tolkien ; prefazione di Christina Scull e Wayne G. Hammond ; introduzione di Gianfranco de Turris

[S.l.] : Il cerchio, 2016

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Grazie a un lavoro di ricerca durato oltre 5 anni, che ha riportato alla luce un gran numero di documenti inediti provenienti da archivi italiani e inglesi, l'Autore ricostruisce la storia editoriale delle opere di Tolkien in Italia e il rapporto tra l’autore de Lo Hobbit e del Signore degli Anelli e il nostro Paese. Dai rifiuti di Mondadori nel 1955 e 1962, alla pubblicazione con Astrolabio, dalle testimonianze dirette dei protagonisti italiani, all'adesione decennale di Tolkien alla Oxford Dante Society. E ancora, dalle differenti letture dopo la pubblicazione con Rusconi, ai film di Peter Jackson, fino a ricostruire la storia di tutte le opere di Tolkien pubblicate in Italia tra aneddoti e curiosità. Ad impreziosire questo importante studio, vengono pubblicate le pagine inedite in Italia del Diario che J. R. R. TOLKIEN scrisse durante il suo viaggio in Italia nell'agosto del 1955, accompagnato da sua figlia Priscilla, pochi mesi prima dell’uscita de II Ritorno del Re. Dalle acque di Venezia alla spiritualità di San Francesco in Assisi, questo Diario illumina le radici culturali e spirituali di un grande successo letterario e cinematografico.

Avevano spento anche le stelle
0 0 0
Libri Moderni

Roy, Jennifer

Avevano spento anche le stelle : la vera storia di Syvia Perlmutter: un racconto di coraggio, disperazione e sopravvivenza / Jennifer Roy

Roma : Newton Compton, 2016

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "Nel 1945 la guerra finisce. I tedeschi si arrendono e il ghetto viene liberato. Su 250.000 persone se ne salvano circa 800. Tra queste ci sono 12 bambini. Io sono una di loro". Per oltre cinquant'anni dalla fine della guerra, Syvia, come tanti altri sopravvissuti all'Olocausto, si rifiuta di parlare del tempo trascorso nel ghetto di Lódz, in Polonia. Seppellisce il passato e guarda avanti. A un certo punto, però, si rende conto che è importante condividere la sua esperienza e così inizia a raccontare la sua storia alla nipote: dalla vita tranquilla nel ghetto, ai primi rastrellamenti degli ebrei, al tentativo del padre di nasconderla in una buca scavata nel cimitero e sottrarla così alla ferocia nazista. Fino a quando l'intera famiglia sarà in pericolo e Syvia rischierà la vita. Una storia vera, di disperazione e di salvezza insieme.

Braccialetti rossi
0 0 0
Libri Moderni

Espinosa, Albert

Braccialetti rossi : il mondo giallo : se credi nei sogni, i sogni si creeranno / Albert Espinosa ; traduzione di Patrizia Spinato

Milano : Salani, 2016

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Albert Espinosa ha compiuto un miracolo: malato di cancro per dieci anni, è riuscito a guarire, trasformando il male in una grande esperienza. A guardarlo è lui stesso miracoloso, capace di contagiare gli altri con la propria vitalità. Albert Espinosa racconta in questo libro la propria giovinezza segnata dal tumore: più di un diario, più di una testimonianza, è una raccolta di tutto ciò che la sua condizione gli ha insegnato. E non c'è niente di astratto o dolente in queste pagine, ma la semplice volontà di mettere in pratica tutta la bellezza di quelle "lezioni": come capire all'improvviso che perdere una parte di sé non è una sottrazione di vita, ma l'occasione per guadagnarne di più. In ventitré capitoli, che non a caso vengono chiamati "scoperte", Albert Espinosa mostra come unire la realtà quotidiana ai sogni più segreti, come trasformare ogni istante di vita, anche il più cupo, in un momento di gioia. "Albert parla di un mondo alla portata di tutti, che ha il colore del sole: il mondo giallo. Un posto caldo, dove i baci possono durare dieci minuti, dove gli sconosciuti possono diventare i tuoi più grandi alleati, dove l'affetto è un gesto quotidiano come quello di comprare il pane, dove la paura perde significato, dove la morte non è una cosa che succede agli altri, dove la vita è il bene più prezioso.